Hbo cala un asso inatteso per il cast del prequel de Il Trono di Spade, attualmente in fase di sviluppo. La protagonista sarà infatti nientemeno che Naomi Watts, ufficialmente confermata come protagonista del pilot, a quanto riportato dai siti americani. La serie, la cui trama è ancora top secret, sarà ambientata ben 8mila anni prima delle vicende di Game of Thrones.

Tutto quello che sappiamo sullo spin off

Il prequel dell'acclamata e premiatissima serie potrebbe essere solo il primo di un certo numero di spin off (si è parlato di ben cinque progetti). La sceneggiatura è stata firmata da George R. R. Martin, autore dei romanzi "Cronache del ghiaccio e del fuoco" da cui la saga è tratta, e Jane Goldman (che ha firmato gli script di Kick-Ass, X-Men: L'inizio, Kingsman). Al momento, si sa solo che la nuova serie racconterà "la discesa del mondo dall'Età d'Oro degli Eroi nella sua ora più buia. Dai terribili segreti di Westeros alla vera origine degli Estranei, dai misteri del Continente Orientale agli Stark della leggenda… Non sarà la storia che crediamo di conoscere". La Watts interpreterà "una carismatica esponente dell'alta società che nasconde un oscuro segreto".

Il Trono di Spade, quando vanno in onda l'ultima stagione e il prequel

Il prequel andrà in onda nel 2020. Prima vedremo l'ottava e ultima stagione de Il Trono di Spade, prevista per il 2019. Si parla di una chiusura "monumentale" per la serie vincitrice di un Golden Globe e di diversi Emmy. Al momento sono previsti 6 episodi e, anche in questo caso, il plot è assolutamente segreto. L'attrice Sophie Turner, che interpreta Sansa Stark, ha svelato dopo la fine delle riprese: "Penso che molti fan resteranno delusi e molti altri saranno al settimo cielo".

La carriera di Naomi Watts

Naomi Watts, australiana di origini inglesi classe 1968, è diventata un'icona del cinema grazie a David Lynch che l'ha lanciata nel suo capolavoro Mulholland Drive. Attrice eclettica, è stata candidata due volte agli Oscar, per 21 grammi e The Impossible. Ha girato cult come The Ring e King Kong e lavorato con molti dei più grandi registi contemporanei, da David Cronenberg (La promessa dell'assassino) a Woody Allen (Incontrerai l'uomo dei tuoi sogni), da Michael Haneke (Funny Games) a Clint Eastwood (J. Edgar).