Non si placa il dolore per la morte della presentatrice e star di YouTube, Emily Hartridge. La donna aveva solo 35 anni ed era molto amata dal pubblico britannico. È deceduta venerdì 12 luglio alle ore 08:30 del mattino a seguito di un incidente stradale. Mentre avanzava con il suo scooter elettrico presso una rotatoria poco distante dalla sua casa a Battersea, si è scontrata con un camion. Inutili i soccorsi, Emily Hartridge è morta sul colpo.

Il messaggio di Jacob Hazell

Emily Hartridge era fidanzata con il personal trainer Jacob Hazell, di otto anni più giovane di lei. In queste ore, ha rotto il silenzio per ringraziare tutti coloro che si sono preoccupati per lui. In un breve video pubblicato su Instagram, è apparso con il volto scuro e la voce rotta dal pianto. Quindi ha preso la parola: "Ho ricevuto tanti messaggi di persone che vogliono sapere come sto". Tentando di non cedere alle lacrime, ha sussurrato: "Sto bene. Voglio ringraziarvi per tutti i bei messaggi". Ha svelato: "Emily mi incoraggiava a parlare di ciò che provavo". Dopo aver sottolineato quanto sia fantastica la famiglia Hartridge, ha concluso: "Vi voglio bene e amo Emily. Apprezzo il vostro sostegno, grazie".

Emily Hartridge e Jacob Hazell volevano avere un figlio

Emily Hartridge desiderava tanto avere un figlio. Dopo avere avuto una serie di relazioni finite male, aveva deciso di procedere al congelamento degli ovuli. Due settimane dopo aver iniziato la procedura, aveva conosciuto Jacob Hazell. In un'intervista rilasciata a ‘The Sun', la youtuber raccontò di aver subito confidato al personal trainer che si stava sottoponendo al prelievo e congelamento degli ovuli:

"Gliel'ho detto e fortunatamente lui ha dimostrato subito una mentalità aperta a riguardo. Avevo anche cominciato a fare delle iniezioni di ormoni, che non hanno reso facile l'inizio della nostra relazione. Non influenzavano la nostra vita sessuale, ma il mio umore continuava a cambiare. Jake, però, mi è stato vicino ed è venuto con me anche quando eseguivo la procedura".

Solo tre giorni prima di morire, Emily Hartridge sognava: "Un giorno, se tutto va bene, avrò un bambino tutto mio". Parole che in questo momento di dolore, non fanno altro che acuire la tristezza dei suoi fan.

Emily Hartridge aveva inscenato il suo funerale

Nel 2016, Emily Hartridge conduceva per ‘Channel 4' il programma ‘Oh Shit I'm 30', che mirava a riflettere sulle paranoie che accompagnano i trentenni. In una puntata, la presentatrice decise di mettere in scena il suo funerale. Raccolse la sua famiglia e ognuno di loro espresse un pensiero su di lei. La descrissero come una ragazza "unica" e sempre "gentile". La sorella si disse fortunata ad avere avuto una compagna di vita come lei. Emily Hartridge rimase colpita dalle parole della sua famiglia e, commossa, commentò:

"Non sono una di quelle donne che si sveglia e pensa ‘Io mi amo'. Penso di aver vissuto la vita immersa nella paura, mi piacerebbe gestire meglio lo stress. Vorrei essere una di quelle persone ottimiste e invece sono molto pessimista. Sentire le parole della mia famiglia, mi ha fatto sentire bene. Mi ha fatto venire i brividi. Perdo così tanto tempo preoccupandomi di cose su cui non ho alcun controllo. Anche se ho più di 30 anni e sono ancora single (era il 2016, ndr), sono circondata da persone stupende che si preoccupano per me".

Il finto funerale nel programma ’Oh Shit I’m 30’
in foto: Il finto funerale nel programma ’Oh Shit I’m 30’