Ci sono certi ricordi che anche a distanza di anni restano indelebili, proprio perché hanno segnato in maniera significativa la vita delle persone che li hanno vissuti. Ed è proprio quello che emerge dal racconto di Monica Guerritore nel pomeriggio di Rai1, ospite del programma "Oggi è un altro giorno", l'attrice ha ripercorso la sua carriera e lasciato spazio anche alle vicende amorose. Tra le tante storie d'amore quella con Giancarlo Giannini le ha lasciato un ricordo non proprio dolce, nulla a che vedere con quanto ha vissuto accanto Roberto Zaccaria, il suo attuale marito.

Giancarlo Giannini sgradevole e maleducato

La storia d'amore tra Monica Guerritore e Giancarlo Giannini risale alla fine degli Anni Settanta, quando entrambi erano tra le proposte più promettenti del cinema italiano. La loro liaison, però, finì in modo non proprio amichevole, dal momento che l'attore non si sarebbe comportato bene nei confronti di colei che era stata la sua compagna, come racconta lei stessa, senza rinunciare a qualche commento pungente:

Mi consolo col fatto che caddi dentro ai suoi occhi azzurri, era bello. Non era un uomo rispettoso dei sentimenti degli altri. Il modo in cui mi lasciò fu sgradevole e maleducato. Com’è che si dice: ‘vado a prendere le sigarette’. Forse la sua era mancanza di rispetto per i sentimenti degli altri, capita a tanti. Può capitare, ma una donna non lascia mai così, ci mette del tempo, cerca di farlo capire.

La vendetta di Monica Guerritore

Eppure, a distanza di anni, una piccola vendetta fu servita a Monica Guerritore su un piatto d'argento. Lei e Giannini si ritrovarono su un set insieme all'inizio degli Anni Novanta, costretti a dover girare una scena piuttosto "violenta", durante la quale l'attrice non poté fare a meno di incanalare quel briciolo di rammarico di tanti anni prima: "Nella scena della Lupa gli ho rotto due costole. Dovevamo fare una scena un po’ violenta, rotolandoci in una zona impervia. Lui mi disse ‘attenta’, invece si fece male lui. Il giorno dopo gli dissi: ‘ho aspettato 17 volte e la vendetta è arrivata"

L'amore con Roberto Zaccaria

Dopo il matrimonio con Gabriele Lavia, dal quale ha avuto due figlie, Monica Guerritore ha incontrato l'uomo della sua vita nel 2001. Si tratta di Roberto Zaccaria, ex Presidente della Rai ed ex parlamentare, con il quale è sposata dal 2010. Anche a lui è dedicata parte del confronto allo specchio che rappresenta una parte topica del programma di Serena Bortone. Davanti alla sua immagine riflessa l'attrice racconta: "Ci conoscemmo nel 2000, ci frequentavamo, ma ci fu un’improvvisa accelerazione mentre facevo l’Odissea a Siracusa. Lui vene a trovarci ed era ancora presidente della Rai e faceva lotte contro il Governo. Arrivammo all’albergo dove alloggiavamo entrambi, in camere separate. Io ero in macchina, vidi lampeggiare dietro di me e mi resi conto che arrivava Gasparri, lui non si accorse di nulla; lo presi per mano e dissi di andarci a fare una passeggiata al porto per non farci vedere che entravamo assieme. Questa cosa è come se avesse dato il via ad un corteggiamento". Un gesto che le ha aperto le porte di un amore maturo e durevole, da più di 17 anni.