22 Novembre 2017
11:35

Miriana Trevisan: “Barbara D’Urso si è fidata delle interpretazioni strabiche di Eva Henger”

Con una lettera pubblicata sul suo blog, Miriana Trevisan risponde a Eva Henger e Barbara D’Urso, che l’ha ospitata più volte nei suoi programmi in questi giorni, per difendere il marito Massimiliano Caroletti dalle accuse della showgirl.
A cura di A. P.

L'enorme scandalo sulle molestie sessuali si è sviluppato in varie ramificazioni. In Italia, una delle principali è quella relativa alle denunce di Miriana Trevisan, che ha accusato alcuni personaggi del mondo dello spettacolo di averle fatto avance alle quali, dopo il suo rifiuto, sarebbero corrisposte esclusioni da progetti cinematografici di diverso tipo. I nomi vanno da Giuseppe Tornatore a Massimiliano Caroletti, produttore cinematografico e marito di Eva Henger. Accuse alle quali è stata la stessa Henger a rispondere, a mezzo televisivo, ospite di Barbara D'Urso, accusandola di dire falsità. In quella stessa puntata di Domenica Live, la Henger era presente in studio, a differenza di Miriana Trevisan, assente per motivi personali.

La lettera sul blog di Miriana Trevisan

In quell'occasione, in sua assenza, sono state mosse varie accuse alle quali Miriana Trevisan ha risposto con una lettera pubblicata sul suo blog e rivolta, tra gli altri, a Piersilvio Berlusconi e proprio a Barbara D'Urso, con riferimenti chiari all'interpretazione della Henger e al modo in cui la D'Urso abbia ceduto al gusto per la polemica, oltre ad : "Barbara D’Urso ha il potere di parlare ogni giorno a milioni di persone ma io, dal mio piccolo blog e attraverso i miei canali, ho la fortuna di poter parlare con le carte in mano e le fonti esatte, quelle che forse Barbara (a cui comunque rinnovo la mia stima anche se si è fatta prendere dal gusto della polemica senza informarsi) avrebbe dovuto leggere piuttosto che fidarsi delle interpretazioni strabiche della Henger di turno". Nello specifico, all'interno del post è presente un audio di un'intervista (potete ascoltarla qui), in cui la showgirl non delegittima la conduttrice dai suoi meriti ("non mi toccato Barbara", dice ai conduttori radiofonici), ma precisa semplicemente di aver studiato al punto da essere in grado di presentare, come la D'Urso e la Panicucci. Affermazione che stravolta e decontestualizzata può certamente essere fraintesa.

Le accuse di Miriana Trevisan a Caroletti

Miriana Trevisan ha rilasciato un’intervista a Vanity Fair in cui accusa precisamente Caroletti. Sostiene che fosse il produttore esecutivo del film Bastardi e che, di fronte ai suoi rifiuti, avrebbe deciso di tagliare le sue scene per ripicca: “Avevo fatto un regolarissimo provino con il regista Andres Maldonado. Mi presero e io, per prepararmi al ruolo, che era da co-protagonista, presi un coach per studiare il copione, investendoci tempo e denaro. Peccato che anche quella fu una delusione. Il produttore, Massimiliano Caroletti, mi diede il tormento per giorni. Io ero sconvolta dalla sua sfacciataggine anche perché stava per arrivare sul set  sua moglie, Eva Henger. Lo rifiutai in tutti i modi. Un bel giorno mi chiamarono per dirmi che il copione era cambiato: avevano tagliato quasi tutte le mie scene”.

La risposta di Eva Henger

La Henger, dopo aver replicato già a Pomeriggio 5, ha scelto di tornare sull’argomento nel tentativo di smontare le accuse di Miriana. Questo è quanto ha raccontato: "Dopo le mie dichiarazioni sono stata contatta da un’associazione che sostiene Miriana Trevisan. Hanno riscontrato che quanto raccontavo era vero e mi hanno fatto sapere di aver preso le distanze da Miriana. Anche il produttore del film, Nicolino Matera, ha querelato la Trevisan per diffamazione". Poi la Henger proseguiva nel tentativodi scagionare il marito:

Il ruolo di mio marito, Massimiliano Caroletti, era quello di aiutare nell’esecutivo fino a quando fossero cominciate le riprese. Non ha mai partecipato a un casting, non ha mai avuto potere. Quando è cominciato il film, Massimiliano vi ha preso parte solo come attore. Lei non è stata tagliata, c’è nel film. E poi precisiamo che corteggiare non è un reato, sebbene non credo sia accaduto perché in quel periodo c’era grande passione tra noi. Lui non viene a difendersi perché c’è una causa in corso, non voleva nemmeno che venissi io e che scendessi al suo livello. Vorrei si facesse una distinzione: qui ci sono donne che vengono realmente molestate e violentate, e poi ci sono quelle che cercano visibilità. Stanno creando un isterismo collettivo con queste denunce infondate. Miriana, in particolare, è una bugiarda. Mangiavamo tutte le sere insieme, perché non me l’ha detto allora? Me l’ha detto adesso perché le fa comodo, perché così torna sui giornali visto che da 10 anni l’hanno dimenticata tutti.

Eva Henger difende Massimiliano Caroletti: "La Trevisan è una bugiarda", Miriana annuncia querela
Eva Henger difende Massimiliano Caroletti: "La Trevisan è una bugiarda", Miriana annuncia querela
Eva Henger contesta la Trevisan: “Isterismo collettivo sulle molestie, Miriana mente”
Eva Henger contesta la Trevisan: “Isterismo collettivo sulle molestie, Miriana mente”
Miriana Trevisan: "Tornatore mi mise le mani sul seno e mi baciò, riuscii a scappare"
Miriana Trevisan: "Tornatore mi mise le mani sul seno e mi baciò, riuscii a scappare"
Lascia un commento!
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni