Correva l'anno 2008, quando una grintosa ventitreenne siciliana, conquistò il pubblico di Rai1. Miriam Leone, capelli rossi e viso acqua e sapone, partecipò a Miss Italia dopo essere stata tradita dal suo fidanzato. Lo scoprì in maniera del tutto fortuita. La sua auto, infatti, si schiantò contro un altro veicolo guidato proprio dal suo compagno. In quell'incidente, che oggi ha il sapore di un piano del destino, scoprì che non era l'unica nella vita di quell'uomo. Al suo fianco, infatti, c'era la ragazza che lo aveva corteggiato per tutti e tre gli anni della loro relazione. Proprio in quel momento, che spesso Miriam ha definito "doloroso", germogliò la scelta che diede un nuovo corso alla sua vita.

Dal tradimento alla conquista del piccolo schermo

A Vanity Fair raccontò quale fu il suo stato d'animo quando il suo cuore andò in frantumi:

"Ero disperata. Avevo perso la fiducia in me stessa. Pensavo di essere stata tradita perché non ero abbastanza per lui. Provavo un fortissimo desiderio di rivalsa. Non ero mai stata così umiliata. Da anni gli amici mi tampinavano con questa stroria dei concorsi di bellezza. Così ho mandato delle foto per il provino di Prima Miss dell'anno a Roma. È una fascia importante, l'ha portata anche il ministro Mara Carfagna (1997). Vincere ti dà l'accesso alle finali di Miss Italia e io ho vinto".

Miss Italia 2008, prima eliminata poi vincitrice

Così è approdata al concorso di bellezza più ambito del nostro Paese. Anche lì, però, ha dovuto dimostrare di avere grinta e coraggio. Durante la prima serata, infatti, fu eliminata. Riuscì, poi, a rientrare in gioco guadagnandosi il titolo di "miss pigliatutto". Andy Garcia e Giancarlo Giannini, infatti, la incoronarono prima Miss Cinema (fascia ceduta alla friulana Valentina Mio) e poi Miss Italia.

Bellezza, eleganza, grinta e una dizione perfetta

Sono trascorsi otto anni da allora  e Miriam Leone può dire di aver già costruito una carriera di tutto rispetto. A 30 anni, infatti, vanta già la conduzione di programmi come Unomattina Estate, Mattina in famiglia, Unomattina in Famiglia, i Nastri D'Argento e Ale e Franz Show. Inoltre, è riuscita a reinventarsi come attrice, ritagliandosi un ruolo da protagonista in serie tv come 1992, Non uccidere e La Dama Velata oltre che a comparire in diversi film. Attualmente, invece, è alla guida della trasmissione "Le Iene", dove è riuscita ancora una volta a farsi apprezzare. Ma qual è il segreto del suo successo? Semplice, in questi anni Miriam Leone non ha mai perso la sua freschezza. In un mondo come quello dello spettacolo, dove è facile imbattersi in bellezze di plastica, la giovane ha mantenuto un aspetto naturale, tenendosi a distanza dal bisturi e da ritocchini qua e là. Inoltre, è innegabile l'eleganza nel portamento e i modi mai volgari. A completare il tutto, c'è una dizione perfetta, che non lascia spazio ad inflessioni territoriali, e una buona dose di simpatia e umiltà. Insomma, quel percorso iniziato con un tradimento, è sfociato nella consacrazione di Miriam Leone a "fidanzatina d'Italia".