Michelle Hunziker ha partecipato alla puntata del Maurizio Costanzo Show andata in onda il 16 novembre 2017. La conduttrice, che ha pubblicato il libro una vita quasi perfetta in cui racconta la storia della sua vita in una setta, ha raccontato al pubblico parte di quegli anni difficili, cominciati quando era ancora giovanissima. È stato il padrone di casa a introdurre la sua storia a tratti sconvolgente:

Michelle Hunziker era vittima di una setta capeggiata da una maga chiamata Clelia. Nel suo libro racconta la fortuna di essere viva. Questa setta oggi si è trasferita in una masseria in Puglia, quindi fate attenzione.

L’incontro della Hunziker con la pranoterapeuta Clelia

Michelle ricorda ancora quel periodo precisamente, sebbene siano trascorsi anni. Ricorda che i primi incontri con la pranoterapeuta Clelia, capo e maestro di questa setta, avvenne per caso. Le consigliarono di rivolgersi a lei per risolvere un problema di caduta dei capelli di origine nervosa. Incredibilmente, Clelia riuscì laddove decine di medici avevano fallito. Per di più, spinse Michelle a ritrovare il padre alcolizzato, guadagnandosi la sua eterna gratitudine:

Questa è una storia che appartiene al passato Ero giovane, una preda facilissima. Cominciai a perdere i  capelli e non riuscivo a risolvere, mi fecero conoscere questa pranoterapeuta. Questa donna estremamente intelligente, abile a darti delle risposte, mi fece due terapie e mi fece ritrovare mio padre. Da una pranoterapia all’altra diventò un punto di riferimento e ci sono scivolata dentro. Oggi sono fortunata, avrei potuto tacere, ma il mondo è infestato da queste sette. Oggi si chiamano life coach. Quando ne incontrate uno, scappate.

La fine del rapporto con Ramazzotti

Sarebbe stata sempre l’influenza della setta nella quale era entrata inconsapevolmente a far parte a determinare la fine del matrimonio con Eros Ramazzotti. Giovanissima, Michelle si era lasciata plagiare al punto da permettere alla donna che la controllava di allontanarla da tutti i suoi affetti più cari:

Avevo una vita apparentemente felice. Ero mamma, ero innamoratissima. Avevo questo disagio legato a mio padre. La cosa che loro fanno è riempirti di attenzioni. All’inizio ti sommergono di amore e ti fanno sentire importante. Quando sei cotta, iniziano a controllarti, a punirti. Il campanello di allarme deve scattare quando ti allontanano dalla tua famiglia. Attraverso questo meccanismo ti controllano. La mia è stata una storia di grande sofferenza per mia madre e per il mio ex marito. Eravamo in crisi io ed Eros e loro ci hanno definitivamente allontanati.

I danni subiti da Michelle sono stati numerosi e non solo di natura privata: “Non so quanto sono riusciti a rubarmi. Loro parlano del fatto di lavarsi attraverso la cessione dei propri soldi. Mi dissero di creare un'agenzia di talenti pagata da me. Creai la Tuenda e li mantenevo tutti io”.

La possibilità di fare Sanremo

Costanzo ha chiesto a Michelle Hunziker se tra i suoi progetti futuri rientri la possibilità di salire sul palco del nuovo Sanremo firmato da Claudio Baglioni. Michelle ha dichiarato che le piacerebbe molto ricevere un invito del genere, che accetterebbe immediatamente qualora fosse formulato: “Maurizio, io mi sento italiana e vedo l’Italia con gli occhi della straniera. Per me Sanremo è la festa più bella che esista. Se me lo chiedessero lo farei”.