Meghan Markle, che da dieci mesi ha lasciato il Regno Unito con Harry tornando negli Stati Uniti, rompe il silenzio e parla per la prima volta a The 19th. "È bello essere a casa", ha dichiarato nell'ambito di una serie di conversazioni virtuali che il portale ha organizzato con le donne più in vista della politica e della vita pubblica. "C'è un giornalismo attento ai dettagli più scabrosi, in funzione di un'economia dell'attenzione che è diventata tossica", dice riferendosi agli ultimi anni con Harry: "Penso che una volta che saremo in grado di tornare al luogo in cui ciò che stai creando è così importante, dove le persone dicono semplicemente la verità nei loro rapporti e la raccontano attraverso una lente compassionevole ed empatica, questo aiuterà a legare le persone".

Meghan Markle parla da leader

Meghan Markle parla da leader e a tutto tondo, sulla politica e sui fatti più importanti degli ultimi mesi, come l'omicidio di George Floyd: "C'è un lato positivo nelle proteste pacifiche che vedavamo, nelle voci che sentivamo, nel modo in cui le persone assumevano un proprio ruolo. Si è passati dalla tristezza a una sensazione di assoluta ispirazione perché si vedeva che la marea stava cambiando". Una intervista che mostra una donna che ha ripreso in pieno le redini della sua vita, svincolandosi finalmente dalle rigidità della Famiglia Reale.

Meghan Markle e Harry hanno rimborsato la Famiglia Reale

Dopo essersi staccati dalle attività della Famiglia Reale, Meghan Markle e il principe Harry hanno anche accettato di rimborsarla per le onerose ristrutturazioni di Frogmore Cottage. Avevano speso 2.4 milioni di sterline per costruire una stanza per fare yoga, muri insonorizzati per far dormire il piccolo Archie e tanti altri dettagli lussuosi. Da un paio di mesi, la coppia sta pagando circa 18mila sterline al mese per risarcire la Famiglia Reale.