Le feste natalizie sono un'occasione di respiro per la televisione, che svincolata dal periodo di garanzia per gli inserzionisti (durante le festività questi ultimi non vengono "rimborsati" del loro investimento in caso di ascolti più bassi del previsto), propone una programmazione fatta principalmente di grandi classici, che si trasformano in piccoli eventi televisivi. È il caso di Mary Poppins, il film del 1964 con Julie Andrews, andato in onda su Rai1 il 28 dicembre.

Il film, su cui è tornata prepotentemente l'attenzione pubblica per il remake nelle sale cinematografiche in queste settimane, ha collezionato ottimi ascolti, raccogliendo davanti alla Tv quasi 5 milioni di telespettatori e battendo la concorrenza di Canale 5, che nel frattempo proponeva l'ultima delle quattro puntate di "Chi vuol essere milionario?". Il game show con Gerry Scotti conferma i numeri della scorsa settimana, quando era riuscito a tenere testa alla concorrenza di Sanremo Giovani, e non a caso è stato riconfermato per un secondo ciclo la cui messa in onda è prevista per i prossimi mesi.

Ascolti venerdì 28 dicembre 2018

Su Rai1 Mary Poppins ha conquistato 4.753.000 spettatori pari al 22.2% di share. Tiene il passo ma resta distante Chi vuol esser Milionario? su Canale 5, che ha raccolto davanti al video 3.510.000 spettatori pari al 16.3% di share. Su Rai2 il ritorno della prima stagione di The Good Doctor (che anticipa i nuovi episodi della seconda stagione su Rai2) ha interessato 1.681.000 spettatori pari al 7.3% di share. Su Italia 1 Il cavaliere Oscuro ha catturato l’attenzione di 1.039.000 spettatori (5.2%). Su Rai3 La Grande Storia – Pane e Politica ha raccolto davanti al video 950.000 spettatori pari ad uno share del 4%. Su Rete4 Over the Top totalizza un a.m. di 928.000 spettatori con il 4.1% di share. Su La7 Il Giorno in più ha registrato 549.000 spettatori con uno share del 2.3%. Su TV8 Fuga dal Natale ha segnato il 2.2% con 516.000 spettatori mentre sul Nove I Migliori Fratelli di Crozza ha catturato l’attenzione di 344.000 spettatori (2%)