Marina La Rosa, ospite della puntata di Domenica Live trasmessa il 29 novembre, è tornata a parlare delle violenze subite dal suo ex fidanzato. L'ex concorrente del Grande Fratello Vip e dell'Isola dei famosi ha raccontato la terribile esperienza vissuta quando aveva 16 anni. Il fidanzato dell'epoca tentò persino di investirla con la moto.

Il racconto di Marina La Rosa

Marina La Rosa ha spiegato che ormai ha metabolizzato quanto le è accaduto in passato. Riesce a parlare di quelle vicende con serenità. Tuttavia, ha reputato opportuno raccontarle per spiegare a chi è nella sua stessa situazione che deve ribellarsi perché non è normale subire tali violenze. Quindi ha aggiunto: "Io non ce l'ho con questa persona. È una cosa che appartiene al passato, con cui ho fatto i conti, oggi provo davvero serenità. Chiaramente le cicatrici restano. Superi l'esperienza negativa, ma sulla pelle restano le esperienze che fai".

Le bugie per mascherare le violenze

Marina La Rosa ha raccontato di aver fatto l'errore di giustificare l'uomo che la picchiava. Inoltre, tentava di mascherare i segni delle violenze, inventando delle scuse con la sua famiglia. Lo faceva perché era erroneamente convinta che quelle esplosioni di rabbia fossero dovute all'amore che il suo fidanzato provava nei suoi confronti:

"Io entravo in casa, andavo in bagno per sistemarmi, poi però i segni si vedevano e in casa mi facevano delle domande. Da piccola avevo l'abitudine di raccattare i gatti che trovavo abbandonati per strada. Era facile che qualcuno mi potesse graffiare. Quindi un giorno cadevo, un giorno avevo sbattuto e un giorno mi avevano graffiato. Cerchi delle scuse perché fondamentalmente tu stai cercando di scusare l'altro. Ero molto giovane e grazie a Dio non mi è più successa una cosa del genere e credo che non potrebbe più succedermi".

Quella volta in cui tentò di investirla con la moto

Secondo quanto racconta l'ex gieffina, ogni sciocchezza poteva scatenare una lite. Anche se si voltava semplicemente a guardare un ragazzo. Durante uno di questi scontri, il suo ex fidanzato l'avrebbe fatta scendere dalla moto e poi avrebbe tentato di investirla. Così, degli estranei sarebbero intervenuti facendole prendere coscienza dell'inferno in cui viveva:

"Durante una di queste litigate, eravamo in moto e mi fece scendere. Ho sentito dietro di me il rumore della moto, mi sono girata, lui mi stava venendo addosso. Quello è stato un momento molto importante per la mia consapevolezza, perché ci sono stati degli estranei che si sono messi in mezzo per aiutarmi, per difendermi. In quel momento ho capito che c'era qualcosa che non andava. Pianti e urla per strada e queste persone mi hanno riaccompagnato a casa. Ho capito che non era una storia sana, diceva un sacco di bugie. Mi aveva persino detto di avere 20 anni e invece ne aveva 27. Ho fatto quell'errore, ma in qualche modo mi sono perdonata forse per la giovane età".