3.971 CONDIVISIONI
20 Agosto 2021
17:18

Marco Liorni supporta Sara Vanni minacciata perché omosessuale: “Fa bene a querelare”

Il conduttore di Reazione a catena ha espresso tutto il suo sostegno a Sara Vanni, la campionessa de Le Sibille che è stata minacciata e insultata sui social per via del suo orientamento sessuale. Marco Liorni si è detto d’accordo con la decisione della ragazza di procedere per vie legali contro gli hater: “Chi insulta, ne risponde e apre il portafoglio”.
A cura di Giulia Turco
3.971 CONDIVISIONI

Marco Liorni è intervenuto sul caso di Sara Vanni, la campionessa di Reazione a catena insultata e minacciata sui social per via del suo orientamento sessuale. Il conduttore del programma di Rai 1 ha espresso tutta la sua solidarietà alla concorrente della squadra de Le Sibille, che ha raccontato su Twitter di voler procedere per vie legali sporgendo una querela nei confronti degli utenti che l'hanno presa di mira. "Un abbraccio anche al pubblico della nostra Sara", ha scritto Liorni sui suoi profili social esprimendo tutto il suo supporto alla ragazza, insegnante, "Fa bene a querelare. Chi insulta, ne risponde e apre il portafoglio (sperando che apra anche la testa). Semplice".

Cos'è successo alla campionessa de Le Sibille di Reazione a catena

Sara Vanni è campionessa in carica, insieme a Giovanna e Valentina, con la squadra de Le Sibille che dal 12 agosto tiene testa a Reazione a catena. La giovane, diventata popolare sui social dove il pubblico di Rai 1 commenta spesso le puntate del game show condotto da Marco Liorni facendo il tifo per lei, ha raccontato di aver ricevuto attacchi personali, in particolare per il suo orientamento sessuale. Sara è omosessuale e sostiene quotidianamente le battaglie della comunità LGBT: "Sono stata insultata e minacciata anche per il mio orientamento sessuale", ha spiegato su Twitter, "se la legge Zan fosse stata approvata, avrebbe costituito un'aggravante". Per questo ha spiegato di volersi allontanare dal social, dove è solita commentare le registrazioni delle puntate: "A causa delle minacce ricevute nei miei confronti, della mia famiglia e dei miei amici ho esposto una querela verso alcuni profili e questa sera non commenterò sui social Reazione a catena che, ricordiamo è un gioco e quello doveva restare".

Chi è Sara Vanni concorrente di Reazione a catena

Sara Vanni è un'insegnante di italiano originaria di Torino. Ha 29 anni e ha alle spalle un percorso di studi in Lettere e una laurea magistrale in Media Readiotelevisivi alla Sapienza di Roma. Oggi, oltre ad insegnare, collabora com copywriter con un'agenzia e nel tempo libero fa la stand up comedian e su Spotify tiene alcuni podcast su argomenti di psicologia, tarocchi e astrologia. Tra le sue passioni c'è anche la musica, tanto che ha inciso un brano dal titolo Era possibile disponibile in streaming su Spotify.

3.971 CONDIVISIONI
Sara Vanni de Le Sibille, la concorrente di Reazione a catena insultata sui social perché gay
Sara Vanni de Le Sibille, la concorrente di Reazione a catena insultata sui social perché gay
372 di Videonews
Sara Vanni, la campionessa di Reazione a catena: "Non mi aspettavo queste minacce omofobe"
Sara Vanni, la campionessa di Reazione a catena: "Non mi aspettavo queste minacce omofobe"
Chi è Sara Vanni de Le Sibille, la concorrente di Reazione a catena vittima di insulti
Chi è Sara Vanni de Le Sibille, la concorrente di Reazione a catena vittima di insulti
Lascia un commento!
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni