Che il tentatore di Temptation Island Marco Guercio non fosse un volto del tutto nuovo alla tv era cosa nota. Nel 2012 infatti, il single siciliano aveva partecipato a Uomini e Donne, con il Trono che allora si chiamava Ragazzi e Ragazze. I suoi primi passi nello spettacolo però, risalgono a quanto pare al mondo delle fiction. Solo ai più attenti non sarà sfuggito che Marco Guercio ha preso parte alla quarta stagione de L'onore e il rispetto, andata in onda su Canale 5 nell'autunno del 2015. nello specifico si tratta della quinta puntata, dove il ragazzo interpreta un giovane poliziotto incaricato di vigilare in ospedale. Una piccola parte ottenuta grazie agli studi di recitazione che portava avanti a Roma. Marco Guercio infatti non ha mai nascosto la sua passione per il cinema, tanto che durante il programma di Maria de Filippi diceva di essere molto concentrato sulla sua carriera. In un'intervista del 2013 a Radio Manà Manà confessava:

Raoul Bova è il mio attore ideale. Da grande vorrei diventare come lui. Sto studiando recitazione a Roma.

Chi è Marco Guercio

Anno 1993, Marco Guercio è originario di Palermo. Il 28enne mediterraneo è tra i tentatori favoriti dell'edizione 2020 di Temptation Island, programma grazie al quale è riapparso in tv, dopo diversi anni lontano dai riflettori. Dopo l'apparizione nella fiction L'onore e il rispetto infatti, non risulta aver preso parte ad altre produzioni cinematografiche. Un sogno nel cassetto messo da parte a quanto pare, visto che in seguito si è occupato dell'attività di parrucchiere. Ama viaggiare ed è molto legato alla sua famiglia, tanto che proprio per questo motivo fu portato a lasciare il Trono di Uomini e Donne.

Marco Guercio e il passato a Uomini e Donne

Nel 2013 era uno dei protagonisti più desiderati. A Ragazzi e ragazze, Marco Guercio aveva intrapreso una storia d'amore con Greta Parpinel, finita poi in maniera burrascosa. In molti per di più ricorderanno la lite tra il ragazzo e l'opinionista Tina Cipollari, che si risolse con la scelta di Marco Guercio di abbandonare il programma. Per lui era molto importante il pensiero della sua famiglia e dei suoi genitori, che non voleva deludere. Come aveva raccontato nel 2013:

Non arrivava più al pubblico l’immagine di ciò che sono realmente – aveva confessato -. Ho deciso di andarmene per non deludere i miei genitori. Temevo che non mi riconoscessero più come il ragazzo che hanno cresciuto. Non c’è niente di eroico nel mio comportamento. La mia famiglia mi ha cresciuto con valori sani ed io non potrei mai dimenticare questi insegnamenti. Siamo una famiglia modesta, che fa fatica ad arrivare alla fine del mese. Ma siamo felici.