A Festival finito, c'è ancora qualche stralcio di polemica sui cachet. Dopo cinque intense serate, ieri il palco dell'Ariston ha accolto Mara Venier e i suoi ospiti per l'appuntamento canonico di Domenica In speciale da Sanremo. La zia degli italiani è stata ospite di Amadeus nel corso dell'ultima serata del Festival, sabato 8 febbraio, riuscendo a confermarsi ancora una volta amatissima dal pubblico. Poco prima di scendere la storica gradinata si è tolta le scarpe e ha raggiunto il palco a piedi nudi, tra gli applausi del pubblico e le risate di Amadeus. Poi, insieme, hanno annunciato l'esibizione di Enrico Nigiotti e poco dopo la conduttrice è uscita di scena. Una breve comparsa ripetuta quasi a fine serata, poco prima che venisse annunciato il vincitore, per pochi minuti. Così a molti telespettatori è venuto spontaneo chiedersi se Mara Venier fosse stata pagata per un intervento così breve sul palco. Qualcuno, su Instagram, glielo ha chiesto senza timori: "Hai veramente percepito 50mila euro per4 la tua presenza al Festival?"

La replica di Mara Venier sui cachet

Ancora presa dall'entusiasmo per il Festival, ieri la conduttrice ha postato sul suo profilo Instagram il video del suo suo arrivo sul palco senza scarpe, scrivendo "Sanremo, mi diverto troppo…..". Occasione per gli utenti che hanno commentato il post per togliersi qualche curiosità circa il suo cachet. Mara Venier innervosita ha deciso di replicare:

Non ho avuto nessun compenso!!!! Basta con ‘ste stron**te…

La polemica sui compensi a Sanremo 2020

L'annuncio della sua partecipazione come ospite alla serata conclusiva era arrivato pochi giorni prima dall'inizio del Festival, nel corso di una puntata di "Chiamate Mara 3131", lo show radiofonico di Radio2. Mara Venier lusingata aveva accettato l'invito di Amadeus a comparire sul palco al suo fianco: "Ci sarò, sarà un vero onore". Nei giorni successivi era scattato il toto cachet, tra le indiscrezioni che parlavano di cifre da capogiro. Se per Georgina Rodriguez, Alketa Vejsiu, Sabrina Salerno e Rula Jebreal si parlava di compensi da 20-25mila euro, quelli di Antonella Clerici, così come Mara Venier, sarebbero valsi almeno il doppio, 50mila euro.