Una Mara Venier che con fierezza e trasporto inizia la sua Domenica In sottolineando i pregi della trasmissione, definendola "bella, fatta col cuore, coi sentimenti, quelli veri". Qualcuno potrà interpretare questa frase senza troppi clamori, perché in fondo gesti come questi si inscrivono in un quadro di logicità per la conduttrice di un contenitore popolare come "Domenica In". Eppure, a fronte della settimana appena trascorsa, non si può non leggere una certa preoccupazione insistente di segnare una certa linea di demarcazione con il programma competitor "Domenica Live".

Inutile dire, infatti, che l'ultima settimana è stata determinante per innescare, definitivamente, le ostilità tra Mara Venier e Barbara d'Urso, una rivalità che entrambe avevano in qualche modo provato a celare nelle settimane che avevano preceduto l'inizio del duello tra le trasmissioni, ma che è tuttavia venuta inesorabilmente a galla dopo i risultati di ascolti delle prime settimane, le reazioni fantasiose di Barbara d'Urso alle prime sconfitte e quelle trionfanti per la prima vittoria sulla concorrenza. A quel punto la Venier non ha resistito e pochi giorni fa, in risposta a un utente di Instagram che provava a strapparle un'ammissione rispetto alla rivalità con la D'Urso, lei non ha più resistito, confermando effettivamente che una tensione si sia venuta a creare.

"Col cuore", se Mara Venier scimmiotta la D'Urso

Ecco che il rimarcare da parte della Venier della presunta genuinità del suo programma, della bontà dei sentimenti che la animano, possa essere decifrata come un'affermazione volta a convincere chi la guarda che, in effetti, una differenza sostanziale tra la sua domenica e quella di Barbara d'Urso, c'è. Ma fa soprattutto sorridere l'utilizzo di "col cuore", in questi anni accostata a Barbara d'Urso come una sorta di mantra, che puntualmente invia ai suoi telespettatori. E se non bastasse la sola citazione, dal breve video si avverte come la Venier rimarchi col tono di voce, ripetendolo, proprio quel segmento di frase. Mettendo insieme questi indizi, un investigatore propenderebbe verso la conversione in una prova per il reato di scimmiottamento.

Domenica In cambia dopo il calo di ascolti

Intanto è piuttosto evidente come Domenica In, dopo la prima sconfitta della stagione contro Domenica Live, sia corsa ai ripari cambiando alcuni meccanismi della trasmissione, ridimensionando i tempi dedicati a momenti di svago puro come il cruciverbone e il segmento "Una canzone per Mara", concentrandosi maggiormente su interviste, storie e fatti di cronaca. Atteggiamento difensivista, che corre il serio rischio di tradire leggermente le premesse della vigilia. Pagherà in termini di risultati?