Lory Del Santo è ormai uno dei volti noti della televisione italiana, che spesso interviene in vari programmi televisivi ricoprendo il ruolo di opinionista. Proprio in questa veste, oltre che in quella da amica, era stata invitata nella puntata del 10 Aprile da Eleonora Daniele nel suo programma mattutino Storie Italiane, su Rai Uno, per parlare del malore che ha colpito Walter Nudo ma qualcosa ha scaturito una serie di emozioni spiazzanti.

Con Nudo al GF Vip

La Del Santo e l'attore Walter Nudo erano stati insieme nella casa del Grande Fratello Vip, alla sua terza edizione, in quella circostanza avevano infatti instaurato uno stretto legame di amicizia e confidenza. Alla domanda della conduttrice su cosa pensasse in relazione alla vicenda di Nudo, come avesse reagito alla notizia del suo ricovero, Lory Del Santo risponde "Walter Nudo? In un attimo tutto può crollare", ma ricordando l'esperienza del reality vissuto insieme l'ha definito: "un uomo coerente fin da subito a differenza di tante persone che davanti hanno una faccia, ma dietro sono velenose”, dimostrando una profonda stima nei confronti di Nudo che, come è noto, è stato colpito da un malore pochi giorni fa.

Una vita di sofferenze

Non è un mistero che la soubrette abbia attraversato dei momenti difficili nella sua vita privata. Da una delle sue relazioni più chiacchierate, quella con il chitarrista Eric Clapton, ebbe nel 1986 il suo primogenito Conor, morto tragicamente nel 1991 perchè precipitato da una finestra del 53° piano di un grattacielo a New York. Una tragedia che segnò profondamente la vita di Lory Del Santo, ma purtroppo non l'unica che la showgirl ha dovuto affrontare.

Il ricordo del figlio Loren

Mentre si confrontava con la Daniele su quanto accaduto a Walter Nudo, un'ombra è scesa sul suo volto ricordando la morte improvvisa del figlio Loren, avvenuta lo scorso anno. Loren, nato nel 1999, era stato il frutto di una relazione avuta con un uomo di cui la Del Santo non ha mai voluto dichiarare l'identità. Il diciannovenne, a detta della madre, era affetto da anedonia, correlata al disturbo dissociativo di identità o ad una possibile schizofrenia. In psichiatria questo termine delinea l'incapacità da parte di un individuo di provare piacere per qualsiasi esperienza vitale, questo stato di cose avrebbe portato il ragazzo a togliersi la vita la scorsa estate a Miami.

Ricordare il figlio rappresenta per la soubrette veronese un immenso dolore, afferma: "Ogni volta provo ad essere normale, nella vita si pensa che recitare è facile, ma devo dire che ci sono dei momenti in cui è molto difficile farlo, anche se vuoi essere diversa non ce la fai. Forse non sono una brava attrice…”.  La Del Santo non riesce a trattenere le lacrime che le rigano il volto e ricorda i momenti vissuti accanto al figlio, dichiarando che lei sapeva di questo suo disturbo e lo associava al fatto che fosse nato prematuro e che fin da neonato, quindi, fosse stato sottoposto ad un forte stress emotivo portandolo con sé per il resto della vita.