Nel corso della puntata di ‘Domenica Live‘ trasmessa domenica 30 settembre, c'è stata un'accesa lite tra Karina Cascella e Lorenzo Crespi. Tra i due sono volate parole decisamente poco lusinghiere. L'attore ha definito l'opinionista "una nullità" e – credendo che il microfono fosse spento – l'ha mandata sonoramente a quel paese. Dal canto suo, la Cascella lo ha accusato di delirare. Dopo la puntata, entrambi hanno detto la loro sui social.

Lo sfogo di Lorenzo Crespi

Dopo la diretta, Lorenzo Crespi si è sfogato sui social. A suo dire, quanto accaduto in diretta, sarebbe stato organizzato ad arte per poter vincere la gara degli ascolti contro la ‘Domenica In' di Mara Venier. Quindi si è scusato con quanti lo seguono per i toni usati in studio e per il teatrino poco edificante andato in onda:

"Quando si va a casa di una sorella si pensano solo cose belle. Non ti aspetti che qualcuno organizzi ad arte qualcosa di così squallido per vincere una puntata. Ho sempre difeso Barbara come una sorella, mi sono schierato sempre contro tutto e tutti. Non mi aspettavo di essere messo in mezzo, di dover discutere persino con una pescivendola. Pensavo di essere ricambiato con lo stesso affetto, evidentemente nella vita continuo a sbagliarmi. Chiedo scusa a tutti per lo squallore di ieri e vi assicuro che non accadrà più anche se morirò di fame".

Karina Cascella commenta la lite

Anche Karina Cascella ha detto la sua una volta terminata la puntata di ‘Domenica Live'. L'opinionista non ha menzionato direttamente Lorenzo Crespi, tuttavia ha invitato più genericamente "le persone" a "imparare a campare" e a non piangere miseria. Ritiene che a un certo punto sia necessario rimboccarsi le maniche e tentare un'altra strada:

"Ci sono cose che non capisco, ci sono persone che dovrebbero imparare a campare come diceva mia madre. Credo fermamente in ciò che dico, bisognerebbe rendersi conto della fortuna che si ha nel fare un lavoro privilegiato e quando le cose cambiano, avere la dignità di non piangere miseria, ma rimboccarsi le maniche e reinventarsi, come fanno tutti ogni giorno in questo mondo. Al di là di ciò che pensano alcuni, sono fiera di me, di ciò che sono e di ciò che porto avanti. La testa sempre alta e il cuore che comanda".