Lo scontro tra Lorella Cuccarini e Heather Parisi si inasprisce e, dopo il tweet della ballerina di "Cicale", arriva l'affondo di Lorella Cuccarini. Sovranista la risposta, così come le sue idee. In più, la Cuccarini ci mette del suo ripescando vecchie ruggini ai tempi di "Nemicamatissima" e tirando in ballo il marito, Umberto Maria Anzolini, in passato al centro di polemiche per una serie di motivi fiscali.

La risposta di Lorella Cuccarini

La guerra è solo all'inizio. Alle dichiarazioni di Lorella Cuccarini sul Governo Lega-CinqueStelle, è arrivata la replica di Heather Parisi che ha messo in dubbio tutto, professionalità e idea politica: "Ballerina sovranista? Forse solo sovranista". Lorella Cuccarini ha risposto così, poche ore fa:

Noto con piacere che H non si è ancora tolta l'auricolare dai tempi di "Nemica Amatissima" e dunque mi rivolgo direttamente al suggeritore "Umbi": come mai una persona che da molto tempo ha lasciato l'Italia – per motivi che io non ricordo, ma forse qualcun altro si – continua ad occuparsi, twittando da paradisi fiscali, di questioni che dovrebbero riguardare chi in Italia vive, lavora e paga le tasse? Ah, saperlo…

Lorella Cuccarini contro Heather Parisi

Lorella Cuccarini ed Heather Parisi sono storiche rivali, al punto che il programma di due anni fa "Nemicamatissima", giocava proprio su questa leggenda metropolitana, che leggenda in realtà non è. Le parole anti-europeiste e sovraniste di Lorella Cuccarini, nel corso dell'intervista al settimanale "Oggi", hanno causato un vero e proprio terremoto mediatico:

La differenza non è più tra destra e sinistra, ma tra chi pensa agli elettori e chi alle élite e alla finanza. Ci ritroviamo intrappolati nel pensiero unico, che ha un disegno dietro. Il mercato impone le leggi e tutto il resto. Prenda l’Europa: ce l’hanno raccontata come un’idea meravigliosa, ma quella che viviamo esiste solo attorno all’Euro, che ci ha impoveriti. Ma quali politiche di destra? Ha fatto più cose di sinistra questo governo di quelli precedenti. Io vorrei che i miei figli fossero liberi di scegliere se andare fuori o rimanere in un Paese che offra loro delle possibilità. Invece qui non riesci a fare nulla, siamo in austerity, abbiamo un tasso di disoccupazione altissimo, 5 milioni di poveri. E mi dite che bloccare l’immigrazione è di destra? È sacrosanto.