144 CONDIVISIONI
13 Gennaio 2018
19:37
AGGIORNATO13 Gennaio

C’è posta per te, la prima puntata del 13 gennaio 2018 (DIRETTA LIVE)

144 CONDIVISIONI

Riparte dal 13 gennaio 2018 la nuova edizione di C’è posta per te, il talk sui sentimenti condotto da Maria De Filippi. Tante le storie emozionanti da raccontare con tre ospiti speciali: Gonzalo Higuain, Michele Hunziker e Tomaso Trussardi.

In evidenza
19:39

Gli ospiti della prima puntata di C'è posta per te: Michelle Hunziker e Higuain

Torna in onda la nuova stagione di C’è posta per te, il talk dei sentimenti portato al successo da Maria De Filippi che l’ha reso un format esportabile in tutto il mondo. La nuova edizione andrà in onda con la prima puntata del 13 gennaio 2018 in prima serata. La padrona di casa racconterà le storie delle persone comuni che hanno chiesto il suo aiuto per ritrovare un parente, un fidanzato lontano oppure organizzare una sorpresa inaspettata. Questa sera andrà in onda una storia, in particolare, a proposito della quale pare che la stessa De Filippi abbia faticato a non commuoversi. A inaugurare la nuova stagione di C’è posta per te saranno tre ospiti famosi, protaognisti di due storie diverse: il calciatore della Juventus Gonzalo Higuain e la copia formata da Michelle Hunziker, conduttrice di Sanremo 2018 al fianco di Claudio Baglioni e Pierfrancesco Favino, e il marito Tomaso Trussardi. La De Filippi ha anticipato che la storia che avrà per protagonista il campione di calcio sarà particolarmente emozionante:

Per la prima volta dopo tanti anni una storia mi ha messo in difficoltà, ed è quella che ha come sorpresa il calciatore Gonzalo Higuain […] Ci hanno chiamato due genitori che hanno perso un figlio e la madre si è rivolta all’altro figlio per chiedergli scusa se si è occupata meno di lui. Mi ha fatto impressione l’amore incondizionato e questo ragazzo, che vedevo per la prima volta, era di una dignità che mi ha commosso, perché mi commuove la dignità del dolore. Lì ho fatto fatica a non piangere e non so se sono riuscita a trattenermi.

Gli ascolti di C’è posta per te

Gli ascolti della puntata che andrà in onda questa sera saranno disponibili solo domani ma la trasmissione, come ogni anno, produce aspettative altissime. Il talk condotto dalla De Filippi sfiora e supera come da tradizione i 5 milioni di spettatori, un risultato che solo pochissimi altri format Mediaset di questo tipo riescono a eguagliare.

A cura di Stefania Rocco
14 Gennaio
00:40

"Prenditi pure mio marito, ma non mio figlio": Loredana all'ex amica, nuova compagna del marito

La prossima è la storia di Loredana che non ha più visto suo figlio. È stata lui a non volerla più vedere. Le avrebbe detto: "Non ti voglio più vedere perché mini il rapporto con la compagna di papà". La De Filippi racconta:

I suoi torti sarebbero quelli di essermi fatta valere in tribunale per il versamento degli alimenti e, in secondo luogo, avrebbe turbato la sereità della nuova compagna del marito per non aver voluto concedere il divorzio al mio ex a mie spese. Inoltre, la compagna del suo ex era la sua migliore amica. Lei aveva 16 anni quando si innamorò di quest'uomo. A 17 anni rimase incinta. In quel periodo diventò amica di Jolanda. Si confidava con lei, raccontandole quanto amava suo marito. Lui la amava di meno al punto che una mattina le chiese la separazione. Francesco ha 2 anni quando torna a vivere con i suoi genitori. Lei mi dice: "Vado a vivere lì perché i miei genitori ci mantenevano, visto che io non lavoravo e il mio ex non ci manteneva. È vero che gli ho fatto causa, ma ero arrabbiata e delusa. Lo diventai ancor di più quando scoprii che lui aveva una storia con la mia migliore amica". Loredana conobbe un altro uomo e rimase incinta per la seconda volta. Quando Francesco aveva 15 anni, le chiese di andare a vivere con il suo papà. "Io avrei potuto dire no" racconta Loredana "ma per farlo felice accettai. In quel momento, persi mio figlio". A quel punto Francesco cominciò a non rispondere nemmeno più al telefono. Francesco si era fidanzato con una ragazza e lei scoprì che fu Jolanda a presentarsi ai genitori della fidanzata di suo figlio. A quel punto prese la macchina, andò a casa dei genitori della ragazza e ristabilire i ruoli. A quel punto il figlio cominciò ad allontanarla.

Viene consegnata la posta al figlio di Loredana che accetta l'invito. Con lui anche il padre e la sua nuova compagna. Loredana prende la parola:

Francesco ti amo indescrivibilmente. Ho tante cose da dirti. Ti ho avuto quando aveva 16 anni, forse ero troppo piccola ma sapevo che eri un dono. Faccio fatica a credere di essere qua. Mi manchi tanto, mi manca il figlio educato che ho cresciuto. Non c'è nulla che non mi manchi di te. Sognavo i tuoi 18 anni, ma al tuo compleanno non ci sono stata. A 15 anni mi chiedesti di andare a vivere con papà. Ti avrei detto di no, e avrei potuto, ma lo accettai perché tu fossi felice. Giuseppe non te non voglio dilungarmi. Ti ricordi quando Francesco aveva 10 anni e fu operato d'appendicite, che erano due anni che non ti facevi vedere? Fui io a farti rimanere perché tuo figlio non voleva. Un mese fa mio figlio ha rischiato di morire e tu non me l'hai nemmeno detto. Avresti dovuto fare la stessa cosa. Io sono sua madre e lo rimarrò. A Jolanda che dire? Prendersi un marito è un conto, prendersi un figlio è un'altra cosa. Ho conservato tutte le tue lettere. Dicevi di essere la mia migliore amica. Che cosa hai fatto per mio figlio? Gli hai cambiato il pannolin0? Gli sei stata vicina quando aveva la febbre? Sono io sua madre. Francesco resto pur sempre tua madre, non dimenticartelo. Un'ultima cosa Jolanda. Non sono qua per parlare del tuo comportamento. Sono qua per chiarire che io rivoglio mio figlio. Se lui deciderà di non volermi, tornerò a casa ma voi dovete rispettare il fatto che io sia sua madre.

Giuseppe chiede di sapere cosa la sua ex abbia raccontato. La De Filippi ripete la storia e i tre sembrano non voler fare polemica. L'uomo prende la parola:

Abbiamo avuto Francesco da giovani. Dopo un anno sono cominciati i litigi tra suocera e nuora. Non andavamo d'accorso ed è stata lei ad andarsene. Io e lei siamo in causa da 19 anni. Lei andò via portandosi dietro tutti gli oggetti d'oro di nostro figlio. Francesco ha 19 anni e vuole stare con me.

Lei lo interrompe: "Sei un bugiardo e un ignorante. Non ti lascio nemmeno continuare. Vergognati!". Maria invita Francesco a parlare e il giovane prova a spiegarsi invitato dalla conduttrice che lo pungola: "Non sono mio padre o Jolanda a spingermi a fare certe cose. Se voglio bene a mia madre? Boh, non lo so". Il padre prende la parola: "Lui è un ragazzo di poche parole, ma è che vedeva soffrire me. Mi minacciava di venire con i carabinieri a casa". Loredana li interrompe: "State dicendo babbarie. Lo avete rovinato mio figlio. Mi dà fastidio come parla mia madre. Vuole fare siarria, vuole litigare".  "Sei come me la faceva pagare?" dice Giuseppe "Non facendomi vedere mio figlio". Loredana comprende il problema: "Sai che Francesco è debole e lo hai plagiato". La De Filippi fa notare che l'uomo non si è occupato del mantenimento del figlio, biasimando questo atteggiamento. "Con lei è una partita persa" dice Jolanda che prosegue: "Se fosse stata intelligente avrebbe detto a suo figlio che gli vuole bene. Sta tornando indietro. Adesso ti conoscerà tutta l'Italia". "Brava, per questo ti ho fatto venire qua, così conoscono pure te" esplode Loredana. Jolanda va avanti: "Pensavamo che sarebbe stata qua per chiedere scusa al figlio. Una mamma che chiede scusa al figlio non cambia compagno di frequente" e Loredana replica: "Tu sei una di quelle, per questo sono combinata così". La De Filippi tenta di far parlare Francesco, vuole invitarlo a pensare con la sua testa. "Per me Jolanda è come una seconda mamma" dice Francesco, ancora di poche parole. Maria invita Loredana a tentare un riavvicinamento al suo ex e alla compagna, perché da lì passa la pace con suo figlio. Loredana è sul piede di guerra e la conduttrice cerca di placarla, leggermente contrariata: "E che cavolo Loredana! Pensa che non la conoscevi, altrimenti il rapporto con tuo figlio non lo recuperi". L'ultima parola è di Francesco al quale spetta la decisione finale: "Voglio tempo per pensare e vorrei che mia madre si comportasse meglio nei confronti di mio padre e Jolanda. "Puoi pure chiuderla la busta" chiude Loresana, ormai esausta. Quando i tre lasciano lo studio, la mamma di Francesco si dice incredula: "È quella che mi fa venire i nervi, per fortuna c'era la busta!".

A cura di Stefania Rocco
13 Gennaio
23:43

Giuseppe, abbandonato dai genitori, ringrazia Chiara: "Mi hai fatto sentire normale, io che non lo ero"

La prossima è la storia di un altro regalo. I protagonisti del filmato sono Michelle Hunziker e il marito Tomaso Trussardi che entrano in studio accolti dall'applauso del pubblico. Li segue in studio Giuseppe, protagonista della storia. La De Filippi racconta:

Luigi scrive per la fidanzata Chiara. All'inizio voleva chiederle di sposarlo poi mi ha detto che ci ha pensato e che ha capito di non poterselo permettere. Guadagna 400 euro al mese e ne mette da parte 50 al mese per il matrimonio, quindi ha cambiato la sua richiesta e ha scelto di prometterle amore eterno. Mi ha detto che è un ragazzo senza arte nè parte. Aveva 11 mesi quando la mamma lo ha lasciato fuori dalla porta di casa di sua nonna. Lui dormiva su un materasso per terra. Nonna faceva di tutto, lo manteneva con la pensione minima di 350 euro al mese. Un giorno finì a vivere in una casa famiglia. Ci rimase per nove anni e fu il periodo più brutto della sua vita.Una volta uscito si mise a lavorare. Un bel giorno conobbe lei che fu la prima ragazza a invitarlo a parlare. Mi ha detto di averci messo mesi a dichiararsi perché non aveva nulla da offrirle. Impiegò mesi anche a decidere di conoscere i genitori di Chiara perché temeva di non essere all'altezza. Negli anni è riuscito a farle solo due regali: un peluche e un bracciale che costa 60 euro. Ci ha messo sei mesi per riuscire a comprarlo. Nonna Elena è mancata a febbraio del 2017 e lui rimase completamente solo. I nonni di Chiara le hanno chiesto se voleva andare a vivere con loro. Oggi ha la sua cameretta, la sua scrivania e il suo bagno. Con loro si trova bene, lo trattano come un figlio. Vuole dire stasera a Chiara che teme di non essere l'uomo per lei e di deluderla.

Michelle e Tomaso si posizionano dietro la busta e Chiara entra in studio. La busta si apre sui ricordi più belli della storia con Giuseppe e con un messaggio dei suoi nonni. Giuseppe si commuove e poi comincia a parlare: "Stiamo insieme da 5 anni e mezzo e come sai non me la passo molto bene economicamente. Non ti ho mai portata al ristorante o messo la benzina nella macchina e sai che tu sei stata la mia fortuna in un mare di sfortuna". Maria cerca di aiutarlo:

Questo è quello che ci ha detto lui: La prima volta che ho visto il mondo a colori era il 2011. Io avevo 15 anni e subito mi era venuto voglia di farmi notare. Vinsi la prima uscita con te con una scommessa e da allora non ci siamo più lasciati. La prima volta che siamo stati al mare èp stato con te. Avevo 16 anni e tu mi hai insegnato a nuotare. La prima volta che ho mangiato un gelato è stato con te. La prima volta che sono entrato in un cinema è stato sempre con te. Mi abbracciasti per consolarmi. La prima volta che ho spento le candeline è stato con te. La prima macchina che ho guidato è stata la tua. Ancora oggi mi gaso tutto quando mi fai mettere al volante. Prima di incontrare con te non ero niente e non valevo niente eppure tu mi hai accolto, facendomi sentire normale. C'è solo una cosa al mondo che mi fa paura: l'idea di perderti, perché tu sei il mio tutto, la prima volta di sempre e per sempre. Il primo regalo che ti ho fatto è quel piccolo panda che tieni sempre sul comodino. Per i tuoi 18 anni ho dovuto mettere i soldi da parte per 6 mesi. Anche se lavoro 12 ore al giorno guadagno una miseria. Vorrei regalarti la casetta che vuoi tu. Penso a noi e al figlio che spero avremo. Mki spacca il cuore sentirmi dire che mi ami tanto e che ti va bene così. Sei così buona che mi commuovi. Sono qui per prometterti che avrò cura di te, ti amerò fino alla fine dei miei giorni. Ho tanta buona volontà e non mi spaventano i sacrifici. L'unica a starmi accanto è stata mia nonna, poi ci sei tu. Mi hai insegnato l'amore insieme alla tua famiglia bellissima. Dopo questo fiume di parole, stasera vorrei passare ai fatti. Guarda la scala, amore mio.

La coppia più bella del mondo, come li ha definiti la De Filippi, fa il suo ingresso in studio. Sono Michelle Hunziker con il compagno Tomaso. È la conduttrice a prendere la parola: "Ci avete ucciso stasera, un attacco cardiaco. Non credo nelle casualità e mentre ascoltavo la storia ci siamo resi conto di esserci conosciuti e fidanzati nel 2011. A Palermo abbiamo concepito Sole dopo aver chiesto una grazia. Il vostro è un grande amore. La vita non è sempre stata facile ma stasera Giuseppe vuole fare un regalo a te che sei il suo angelo. Sarai protagonista di una promessa d'amore indimenticabile". Tomaso chiede che non lo viva da sola e introduce nello studio i nonni di Chiara. Prima di farli parlare, Michelle e Tomaso regalano a Chiara la prima borsetta regalata da Trussardi alla moglie: "Mi ha portato fortuna. Anche per me lui è stato una sorta di salvatore. Me la regalò alla prima uscita. Giuseppe regalala a Chiara da parte mia. Dentro c'è un regalo concreto. Sarà una piccola spinta per realizzare i vostri sogni. Noi vorremo essere invitati al matrimonio". Michelle legge le promesse di Giuseppe, mentre Tpomaso gli si siede al fianco per solidarietà.

A cura di Stefania Rocco
13 Gennaio
23:01

"Oro come il mio sorriso": così Vincenza cerca il militare Carlo che fu il suo amore perduto

Questa è la storia di Vincenza. La De Filippi spiega:

Siamo nel 1968. Vincenza aveva 16 anni e lui era un militare. Lei lavorava in un cotonificio. Si incontrarono e innamorarono, poi sua sorella la beccò. Il pacchetto di sigarette che contrassegnava i loro incontri smise di esserci e quindi lei capì che era andato via. Lei non sa quasi niente di lui per cui il postino ha consegnato la posta a tutti i Carlo Botto. Sono 4 e sono venuti tutti e 4.

Vincenza teme di non riuscire a indovinare quale sia quello giusto: "Come faccio a riconoscerlo, dal naso?". Entra il primo Carlo che non sa chi sia la donna che ha di fronte. Vincenza tenta di fargli delle domande: "Ascolta bene le mie parole e lasciati andare. Sei pronto per il viaggio? Cotone bianco e soffice che ricorda la morbidezza della mia pelle. Oro scintillante come il pacchetto di sigarette e il mio sorriso. Questo pacchetto è vuoto come il mio cuore. Un cuore matto che giorno e notte pensa solo a te. Allora?". "Mi sa che non è lui" commenta la De Filippi. Carlo è single, non si è mai sposato ma potrebbe non essere lui l'oggetto della posta.

Entra il secondo Carlo e Vincenza legge di nuovo il suo messaggio. "Può essere che abbia sbagliato persona" commenta l'uomo. Il terzo Carlo, a giudicare dalle caratteristiche fisiche, potrebbe essere quello giusto. "Una bella sorpresa" commenta la De Filippi all'apertura della busta. Carlo non sembra essere d'accordo. Quasi allo stremo delle forze, Vincenza mostra una sua foto di 50 anni fa. Il terzo Carlo dice di aver fatto il militare a Napoli, e non a Novara. "Non è che è morto?" si chiede Vincenza. Entra il quarto e ultimo Carlo. Viene riconosciuto dal video: "È lui, l'ho riconosciuto dal naso!". Vincenza si accinge a leggere la sua lettera per l'ultima volta. Carlo è convinto di non conoscerla. Dopo i primi due indizi, però, esclama: "Fara Novarese?". È lui, il pubblico esplode in un applauso: "Ti chiami Enza".

A cura di Stefania Rocco
13 Gennaio
22:29

Ester e Noemi perdonano la madre e lei non vede altro: "I fidanzati? Penso alle mie figlie"

"Questa è la storia di una mamma" esordisce la De Filippi che spiega:

Antonella è mamma di 3 figlie. Da novembre del 2016 non vogliono più vederla. All'epoca, insieme al mio ex marito, decisero di non voler più vivere con me. Volevano che me ne andassi io dalla casa che condividevamo. Mi racconta che le sue figlie avevano ragione e che non sarebbe stata un a buona madre. Fu lei a chiedere la separazione perché convinta che il marito non l'amasse. Le figlie decisero di vivere con lei in una villetta, noi al piano di sopra e il mio ex al piano di sotto con sua madre. Pensava di essere una donna forte ma poi si rese conto di dover affrontare una situazione economica diversa. Voleva dare alle sue figlie lo stesso tenore di vita di sempre e finì per riempirsi di debiti. Per fare fronte a quella pressione, cominciò a bere. Mi ha detto di non essere stata una buona madre per 8 anni, perché avrebbe dovuto smettere di bere quando le sue figlie glielo avevano chiesto. La prima lite fu con Noemi. Era il 2015, erano a tavola e dopo la discussione Noemi sbatté i piatti sulla tavola. La afferrò e la figlia la spinse. Antonella cadde e nel rialzarsi le diede un ceffone. A quel punto Noemi andò via. Poco dopo anche le altre due andarono via. Ricorda di averle apostrofate con brutte parole. Addirittura chiamò i carabinieri per recuperare le sue cose dalla casa. Solo dopo si è resa conto di aver perso tutto, perfino se stessa. Aveva preso 130 chili, in sei mesi ne perse 30 per poi operarsi allo stomaco e smettere di bere. Tutto questo l'ha fatto per se stessa e per le sue figlie.

A consegnare alle figlie di Antonella la posta è Gianfranco. Antonella ha invitato le sue tre figlie con i rispettivi fidanzati. Sui social si chiedono il motivo di questo invito a coppie.

Hanno tutti accettato l'invito tranne Claudia e Danilo. Ester e la sorella Noemi sono commosse. Decidono di farla parlare.

Piccole mie, sono arrivata fino a qui solo perché vi amo. Siete tutto per me, la mia essenza. Per 26 anni ho creduto che nella vita non sarei stata sola, perché sarei stata con voi. E invece sono rimasta sola, senza di voi. Mi ritrovo a vivere i nostri ricordi, le vostre feste di compleanno. Siamo state amiche e complici. Ricordo le notti dopo le vostre prime cotte. Se tornassi indietro sarei quella mamma che sognavate. Mi rendo conto adesso di quanto mi abbiate amato per sopportarmi ogni sera ubriaca. Mi dispiace Noemi, sei stata la prima a lasciarmi. Volevi che io smettessi di bere ma io ti ho lasciata andare via. Ester mi dispiace perché eri la piccola, volevi le coccole e la tua mamma. Pensavo che nascondendo una bottiglia potessi salvare le apparenze. Ricoprendovi di regali volevo cancellare la vostra vergogna. Mi sono resa conto di essere stata egoista. Volevo punire me per avervi tolto la serenità di una famiglia. Ho dovuto perdervi per rendermi conto che voi siete più importanti. Ho toccato il fondo, ma mi sono rialzata per voi, per potervi rendere fiere. Non ho trovato le vostre mani a reggermi ed è giusto che sia così. Adesso ho il dovere di aspettarvi. Voglio solo che voi torniate a chiamarmi mamma.

La De Filippi interviene: "So che è stato molto brutto per voi. Mamma mi ha raccontato tutto con molta lucidità. Mi ha spiegato che si sentì tradita all'epoca e che vi trattò male. Si è resa conto e vuole recuperare. Non ha la pretesa di tornare a vivere in casa. Se ne è andata rinunciando agli alimenti in cambio del fatto che vostro padre vi intestasse casa". Ester è la prima a parlare: "L'ho aspettata anch'io. Non credevo che sarebbe cambiata perché l'aveva promesso troppe volte. Nonostante tutto, continuo a pensare a lei".  Anche Noemi è colpita dal gesto della madre e racconta di non avere creduto che ce l'avrebbe fatta: "Penso di rivedere mia madre, la riconosco dagli occhi". Interviene il fidanzato di Noemi: "Una madre va sempre perdonata, io lo farei". Antonella non conosce il fidanzato di Ester, ma scopre che la figlia gli ha raccontato la loro storia. Anche lui spinge affinché la fidanzata perdoni la madre. "Non so che cosa succederà dopo, ma so che ci vuole un gran coraggio ad ammettere tutto" le esorta la De Filippi. Ester non è ancora convinta, vorrebbe procedere con calma per capire quali sono le reali intenzioni della madre. Noemi sa che la madre non si fermerà qui: "È molto forte, più di quanto lei pensi". Le ragazze decidono di aprire la busta alla madre e di ricominciare. Le tre si abbracciano, e la conduttrice chiede ad Antonella dei fidanzati delle sue figlie. Concisa la replica della donna: "Maria scusami, ma adesso sto pensando a loro".

A cura di Stefania Rocco
13 Gennaio
21:57

Lo straordinario coraggio di Luigi ha salvato Pasqualina dal baratro: "Ti amo figlio mio, grazie"

Maria fa fatica a contenere l'emozione. La storia di Salvatore e Luigi l'ha commossa nel profondo. C'è un post sulla pagina Facebook di Luigi che riassume la storia meravigliosa e tristissima vissuta con il fratello scomparso. "Ti voglio bene, roccia" recita una frase, parole dedicate al fratello scomparso. La lettera di Pasqualina prosegue:

Sei all'inizio della vita e della carriera. Non dovresti pensare sempre a noi, invece sei sempre lì a preoccuparti. Stasera, Luigi, farò di tutto perché tu sia sereno, perché tu sappia che io e tuo padre reagiremo. Ti prometto che tornerò a sorridere e a guardare il cielo come vuoi tu. Non posso finire questa lettera senza dirti che anche Salvatore ha fatto tanto per te. Come quando ti chiamò per dirti che aveva conosciuto una ragazza speciale, la dottoressa che tra poco sposerai. Lui da lassù vi sorriderà dicendo: "L'avevo detto io".

Per Luigi, sempre più commosso, entra in studio Higuain, il suo campione preferito. I due si abbracciano (Luigi ringrazia la madre: "Se siamo stati grandi figli è perché abbiamo avuto grandi genitori"), poi il campione della Juventus prende la parola:

In questo momento sto tremando. La cosa più importante è il fatto di sentirsi orgoglioso dell'altro. Sono certo che i tuoi genitori siano orgogliosi di te. Hanno la faccia dei buoni, doveva necessariamente nascere da loro un figlio come te.

Pasqualina è orgogliosa di suo figlio: "Ti amo figlio mio, grazie di esistere. Sento di avere abusato di te perché sei un ragazzo, dovevi vivere da giovane. Insieme cercheremo di riformare la famiglia forte che siamo e di essere allegri. Perdonami ma ti prego fatti abbracciare". Maria li ringrazia dopo che figlio e genitori si sono abbracciati.

A cura di Stefania Rocco
13 Gennaio
21:42

"Che fatica che faccio" la De Filippi si asciuga le lacrime, a commuoverla è la storia di Salvatore

La prima storia della serata parte da un regalo. È Gonzalo Higuain l'oggetto della sorpresa in questione. Grandi applausi in studio per lui. A entrare in studio sono Pasqualina e suo marito . La De Filippi racconta la loro storia:

Quando li ho conosciuti, mi hanno raccontato di essere sposati da più di 25 anni e di avere avuto due figli. Salvatore avrebbe compiuto 18 anni a luglio scorso, ma non ha fatto in tempo. Se ne è andato dopo aver combattuto una grave malattia. Sono venuti qui per il figlio maggiore Luigi. Volevano regalargli la possibilità di conoscere un campione. Salvatore scoprì dio avere un brutto male quando aveva 15 anni. Lui non sapeva la gravità di questo male. Quando fu ricoverato, Luigi non si mosse dal letto del fratello per i primi 6 mesi. Cercava di fargli trascorrere le giornate in modo diverso. Si rasò i capelli per averli corti esattamente come lui. Pasqualina mi ha raccontato che riusciva a farla sorridere. Mentre Salvatore stava male, Luigi fece il concorso per entrare in Marina. Mi hanno detto di ricordare ancora la disperazione legata al fatto di lasciare il fratello. Tornava a casa nei weekend, tutte le volte che poteva. Luigi disse al fratello: "Ti amo più della mia vita". Pasqualina questa sera è qui per dire a Luigi che lui è un vincitore esattamente come Salvatore e per promettergli che proverò a tornare a uscire ogni tanto e a sorridere.

È il postino Gianfranco Apicerni a consegnare la busta a Luigi che entra in studio con una rosa tra le mani per Maria De Filippi. Lo studio per l'occasione è stato trasformato. Sono spariti i pouff, sostituiti da una scala sulla quale Luigi siede. Sul pavimento viene trasmessa la scritta "Grazie". Maria legge: "Grazie perché sei stato il suo eroe, grazie perché oggi tu sei il nostro eroe". È la madre la prima a parlare: "Grazie per quello che hai fatto e per come sei. Sei riuscito a fare in modo che fosse meno atroce. Siamo qui per dirti tutto quello che abbiamo nel cuore". La De Filippi legge a Luigi la lettera:

Quando hai un figlio ti scatta un sentimento fortissimo. Pensi solo a come proteggerlo. Io, come tutte le mamme, ho conosciuto cosa si prova quando un figlio si perde. È un dolore terribile. Questa sera voglio descrivere come un dolore così profondo possa bruciare un pochino meno. Ci siamo riusciti perché c'eri tu. Hai trovato le parole, i modi e gli sguardi perché capissimo che il posto per il nostro Salvatore era in cielo. Forse adesso è lì con altri angeli. Io voglio immaginarlo che ride e scherza con tutti. Giocare era un modo per stare insieme. Eri la luce dei suoi occhi, con te rideva continuamente e voleva che lo facessi anch'io. Sembrava conoscere il suo destino e soffriva non per sè, ma per noi.

Qui Maria si interrompe: "Che fatica che faccio, scusami" afferma prima di asciugarsi le lacrime.

A cura di Stefania Rocco
144 CONDIVISIONI
Lascia un commento!
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni