Da lunedì 4 maggio, inizia la Fase 2 anche per i palinsesti televisivi. La Rai ha ritenuto opportuno offrire ai propri telespettatori un momento di svago, che non si riduca alla messa in onda di qualcosa di già visto. Su Rai1, infatti, ripartirà il programma L'Eredità condotto da Flavio Insinna. Le repliche, dunque, cederanno il passo a puntate nuove di zecca. L'appuntamento sarà come sempre alle ore 18:45. Il quiz televisivo, inoltre, avrà un fine nobile. I campioni più amati delle scorse stagioni, si sfideranno in tornei settimanali ma non tratterranno il montepremi che riusciranno ad aggiudicarsi. Tutte le vincite saranno devolute alla Protezione Civile, in prima linea durante l'emergenza Coronavirus che sta affliggendo l'Italia.

Come funziona L'eredità con i campioni

La formula de L'Eredità sarà quella a cui gli spettatori sono abituati. Dunque, non mancheranno concorrenti motivati a sconfiggere gli avversari e giochi divertenti con i quali gli italiani possono cimentarsi dal divano di casa. Ovviamente saranno rispettate tutte le regole necessarie a non diffondere il contagio. A sfidarsi nelle nuove puntate, in onda dal 4 maggio, saranno i campioni delle passate edizioni del programma. I concorrenti si sfideranno in una serie di tornei settimanali. Le eventuali vincite verranno devolute in beneficenza.

Le vincite saranno devolute alla Protezione Civile

Attraverso le nuove puntate de L'Eredità, la Rai intende intrattenere gli spettatori e al tempo stesso compiere un gesto di solidarietà. Le vincite ottenute dai concorrenti, infatti, verranno devolute alla Protezione Civile, in prima linea durante l'emergenza Coronavirus. Inoltre, nel corso delle puntate, gli spettatori potranno vedere in sovrimpressione l'IBAN della Protezione Civile, che è possibile usare per fare una donazione.