29 Dicembre 2016
17:02

Le serie tv più belle del 2016 sono quelle che ti piacciono

I network sanno tutto di noi, siamo profilati e la scelta che c’è sul mercato è così ampia che è praticamente impossibile non trovare qualcosa che possa piacerci. Le migliori serie tv del 2016, dunque, sono quelle che vi scegliete.

Qual è la migliore serie tv del 2016? O almeno, quali sono le migliori, quelle per cui vale la pena spendere 50 minuti (e più) del nostro tempo libero? Fosse stato un po' di tempo fa, avrei potuto rispondere alla domanda sociale con una bella classifica stile Buzzfeed, ricca di immagini e con un po' di testo, il giusto per motivare i ‘perché sì' e i ‘perché no'. Divertente da scrivere e – si spera – da leggere. Per quest'anno, la mia risposta alla fatidica domanda svela un colpo di scena: "le migliori sono quelle che ti piacciono". Che letta così può suonare come un ‘hanno tutti ragione', ma no, non è una semplificazione la mia. Non voglio liberarmi da un'impasse.

Le produzioni e le sceneggiature sono aumentate in maniera esponenziale negli ultimi tre anni: nel 2013 terminava Breaking Bad, un anno zero per le ‘series'. Infatti, sulla scia di quel successo e di tanti altri, le serie sono passate dalle 134 nuove produzioni del 2013 alle oltre 500 di quest'anno. Stiamo guardando di tutto da ogni parte del mondo, da produzioni brasiliane post-apocalittiche a serie sul conflitto arabo-israeliano prodotte e girate a Tel Aviv fino a vere e proprie "operazioni Revival", grazie a un'offerta che supera di gran lunga la domanda: le "internet tv" e i contenuti ‘on demand', da Netflix a Infinity Tv, da Sky Box Sets a Tim Vision, rappresentano una realtà consolidata, autorevole, riconosciuta e utilizzata persino da chi ad oggi non ha ancora accettato la fine delle VHS e dei film a noleggio.

I network, poi, sanno tutto di noi. Grazie ai social media, conoscono i nostri gusti e quindi producono le serie tv con il vantaggio di sapere da dove cominciare. Un prodotto confezionato che restituisce un'emozione figlia di studi e ricerche di mercato, indagini e algoritmi tutti incentrati sul gusto di ogni singolo spettatori. Siamo profilati e la scelta che c'è sul mercato è così ampia che è praticamente impossibile non trovare qualcosa che possa piacerci. È tutto così funzionale. È tutto così ordinato. È tutto così perfetto. Sembra quasi di essere in un episodio di "Black Mirror", la serie, rilanciata quest'anno proprio da Netflix, che critica l'assuefazione della società alle nuove tecnologie.

Le migliori serie tv del 2016, dunque, sono quelle che vi scegliete, quelle che più vi piacciono, ben consapevoli del fatto che dietro ‘la grande macchina' c'è un team di analisti che sa scrivere la storia giusta per ognuno di noi. In questo scenario, non sembra un caso che a lasciarmi senza fiato quest'anno sia stata una serie tv d'animazione, "BoJack Horseman", che con la sua terza stagione rilasciata su Netflix il 22 luglio 2016, mi ha indotto a delle riflessioni interiori e personali come nessun altro show prima d'ora. Giornalisticamente, e non, ve la consiglio di cuore. D'altronde, bisogna spendere il tempo libero per cose che ci fanno stare meglio non per cose che ci fanno sentire più cool.

Netflix uscite dicembre 2016: tutti i film e le serie tv nuove in catalogo
Netflix uscite dicembre 2016: tutti i film e le serie tv nuove in catalogo
Le coppie più belle (e non!) del Festival di Venezia 2016
Le coppie più belle (e non!) del Festival di Venezia 2016
261.823 di Spettacolo Fanpage
Gomorra tra le serie tv migliori al mondo del 2016 per il New York Times
Gomorra tra le serie tv migliori al mondo del 2016 per il New York Times
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni