Dopo l'ultima puntata andata in onda del 5 marzo e lo stop forzato per il caso di contagio da Coronavirus, Le Iene tornano in onda a partire da giovedì 9 aprile. Lo annunciano i conduttori Alessia Marcuzzi e Nicola Savino sui social. Nel frattempo, a pochi minuti dal "calcio di inizio", salta l'operazione Quarantena League, un torneo di calcio virtuale al quale avrebbero dovuto prendere parte, direttamente da casa loro, molti calciatori del presente e del passato.

Salta l'operazione quarantena League

Una modalità alternativa, per tornare a una parvenza di normalità in un periodo in cui l'emergenza sanitaria continuerà ad essere probabilmente una costante. L'idea della "Quarantena League" era buona, ma a quanto pare la redazione de Le Iene non aveva tenuto conto di alcuni dettagli burocratici importanti, così è stata costretta ad annullare tutto, poco prima dell'inizio. Il programma ha spiegato i motivi con un comunicato:

L’organizzazione di questa manifestazione che coinvolgeva gran parte del cast delle Iene, Pierluigi Pardo e una nutrita compagine di sportivi, non è riuscita a risolvere tutti i problemi per poter cominciare questo pomeriggio come precedentemente annunciato. La nostra redazione, che ha lavorato alla costruzione di questo torneo rigorosamente da casa, non ha tenuto conto di tutti gli aspetti burocratico legali che un’azienda è chiamata a osservare. Per cui quello che all’inizio sembrava un gioco tra amici costretti a casa in astinenza da calcio si è tramutato in una manifestazione da risvolti che potevano non essere in linea con i requisiti imposti a un editore televisivo.

Lo stop de Le Iene per un caso di Coronavirus

La notizia dello stop alle Iene per emergenza sanitaria era arrivata l'8 marzo, con la decisione della redazione di sospendere il programma dopo un caso di contagio all'interno della redazione. In via precauzionale il programma era stato sospeso per due settimane, così da preservare la salute delle persone che lavorano alla trasmissione di Davide Parenti.