video suggerito
video suggerito

Le Iene restano su Italia1, dietro il no a Canale5 ci sarebbe Antonio Ricci

Sembrava tutto pronto per il passaggio de Le Iene a Canale 5 e poi, all’ultimo minuto, il contrordine: restano su Italia 1. Il Corriere della Sera ha spifferato che a quanto pare alla base della bocciatura ci sarebbe il no di Antonio Ricci, creatore di “Striscia La Notizia”.
A cura di Eleonora D'Amore
15 CONDIVISIONI
Immagine

Tutto sembrava pronto per la promozione de Le Iene su Canale 5, ma alla fine è arrivato il contrordine: il noto programma condotto da Ilary Blasi e Teo Mammuccari resta dov'è, su Italia 1. Stando a quanto riportato da Il Corriere della sera, alla base di questa improvvisa bocciatura ci sarebbe il no secco di Antonio Ricci, papà televisivo di Striscia la Notizia. La motivazione riportata dal quotidiano sarebbe semplice: a Ricci non sarebbe piaciuta la coesistenza in rete ammiraglia Mediaset di due programmi simili, inquadrati a metà tra inchieste e intrattenimento. "Le inchieste su Canale 5 ci siamo già noi a farle, si dice sia stato il suo ragionamento. Quindi «Le Iene» per ora possono rimanere dove sono", questa la chiusa del giornalista Renato Franco.

Comprensibile, semmai fosse, l'apprensione di Antonio Ricci, stando agli ascolti più che soddisfacenti dell'edizione in corso de Le Iene: uno share che viaggia sempre intorno al 13% e che si stacca ampiamente dalla media di rete del 7%. Un ottimo risultato in termini di auditel e riscontro pubblico, partecipe sia davanti alla tv che davanti al pc, vista l'affluenza di fan anche sulla pagina ufficiale.

15 CONDIVISIONI
autopromo immagine
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni
api url views