In onda da questa sera, domenica 4 agosto 2019, ore 21.15 su Rai4, per la prima volta in chiaro "The Assassination of Gianni Versace", seconda stagione della serie antologica "American Crime Story". È la serie televisiva creata e prodotta da Ryan Murphy, dedicata all'assassinio del grande stilista italiano e basata sul libro da cui la famiglia di Versace ha sempre preso le distanze, "Vulgar Favors: Andrew Cunanan, Gianni Versace, and the Largest Failed Manhunt in U.S. History" di Maureen Orth, da noi tradotto con il titolo "Il caso Versace". "American Crime Story" è da considerarsi una trilogia sui grandi casi che hanno sconvolto l'America: la prima stagione "The People v. O.J. Simpson", dedicata al celebre caso giudiziario dell'attore e giocatore di football assolto dopo un duplice omicidio, ha vinto di 9 Emmy Awards. La terza stagione, attualmente in fase di pre-produzione, sarà dedicata alla storia legale dopo l'uragano Katrina che si abbattè sugli Stati Uniti nell'agosto del 2005.

Il cast della serie

Ad interpretare Gianni Versace è il venezuelano Édgar Ramírez. Ricky Martin è stato scelto per interpretare Antonio D’Amico, compagno dello stilista. Penelope Cruz è Donatella Versace, sorella dello stilista e Darren Criss è invece il serial killer e assassino di Gianni Versace, Andrew Cunanan. La serie è stata girata anche nella dimora di Gianni Versace, la celebre Casa Casuarina.

L'assassinio di Gianni Versace

Il 15 luglio 1997 lo stilista italiano Gianni Versace viene assassinato a Miami, proprio sugli scalini della propria villa dal serial killer tossicodipendente Andrew Cunanan. Da tempo ricercato per aver assassinato in precedenza altre persone, tutte omosessuali, Andrew Cunanan fu trovato morto su una ‘boat house' nella baia di Miami dopo giorni di caccia all'uomo per tutta la città. Per questo motivo, il movente non è mai stato possibile da chiarire. Tra le ipotesi anche quelle che Andrew Cunanan fosse stato ucciso o comunque che non fosse morto lì dove il cadavere fu rinvenuto.