Nonostante non appaia in pubblico dal 2011, quando venne colpito da un ictus, Lamberto Sposini è attivo su Instagram, dove pubblica aggiornamenti sulla sua vita quotidiana con una certa regolarità. Uno dei suoi ultimi post è particolarmente commovente e ha scatenato l'entusiasmo e l'emozione dei fan: la foto apparsa sul profilo del giornalista lo mostra insieme a Cesara Buonamici, sua collega ai tempi del Tg5. "Cesara e le risate", si legge a margine dello scatto, un bellissimo spaccato di un momento di gioia e complicità tra due amici. Poco dopo, Sposini ha pubblicato anche una foto dolcissima che lo ritrae insieme al suo cane.

La vicinanza dei colleghi

È ancora forte il legame che unisce Sposini ai suoi colleghi. La stessa Cesara Buonamici ricordò Sposini commossa, lo scorso anno a Domenica Live: "Nessuno di noi ti ha dimenticato. Ti abbiamo voluto e ti vogliamo sempre bene. Sei nei nostri cuori, non c'è stato mai nessuno come te". Ed è impossibile non pensare anche alle più recenti parole di Enrico Mentana che a Verissimo ha ammesso come l'amicizia con Sposini e il suo stato di salute siano un pensiero costante: "È stato un alter ego per lungo tempo e ci vogliamo molto bene".

Come sta Lamberto Sposini

Era il 29 aprile 2011 quando Lamberto Sposini veniva colpito da un ictus, seguito da un'emorragia cerebrale, poco prima di andare in onda a La vita in diretta, dove avrebbe dovuto condurre lo speciale de  dedicato al matrimonio tra il principe William e Kate Middleton. Dopo essere stato sottoposto a un'operazione chirurgica, ha affrontato un lungo processo di riabilitazione. I familiari avviarono un'azione legale contro la Rai e i medici, per un grave ritardo nei soccorsi. Nel 2015, Sposini ha dovuto fare i conti anche con una caduta con frattura dell'omero. Oggi ha pienamente recuperato la motricità e le facoltà cognitive, ma l'emorragia ha lasciato l'effetto dell'afasia, ovvero una grande difficoltà nel parlare.

Cesara e le risate

A post shared by Lamberto (@lamberto_sposini) on

A post shared by Lamberto (@lamberto_sposini) on