Per onorare la memoria del vicebrigadiere dei Carabinieri Mario Cerciello Rega, ucciso a Roma, tutte le trasmissioni della Rai hanno osservato un minuto di silenzio alle 11.30 di lunedì 29 luglio. L’omaggio al carabiniere sta proseguendo, a partire dalle 11.55 su Rai1, con la diretta della cerimonia funebre, a cura del Tg1. Rai1, Rai2 e Rai3 ferme per un minuto, con un messaggio a reti unificate: "La Rai rende omaggio con un minuto di silenzio alla memoria del vice brigadiere dei Carabinieri Mario Cerciello Rega, ucciso a Roma mentre si prodigava per garantire la nostra sicurezza".

Alle ore 12:00 avranno luogo a Somma Vesuviana i funerali di Mario Cerciello Rega, il vicebrigadiere ucciso a Roma con 11 coltellate. Tutto il paese si è stretto intorno alla famiglia e ha voluto manifestare il suo dolore esponendo, fuori case e attività commerciali, decine di bandierine dell'Italia, come simbolo di appartenenza a un tricolore che si è battuto per la sicurezza nazionale. Il sindaco di Somma Vesuviana ha indetto il lutto cittadino.

Alla camera ardente allestita a Roma, dov'è avvenuto l'omicidio, ha partecipato anche il premier Giuseppe Conte, che si è così espresso: "La vita spezzata di Mario è una profonda ferita per tutti noi". Inutile i tentativi di rincuorare i familiari e gli amici più stretti presenti nella sala, in primis la moglie Rosa Maria, ferma e in piedi, davanti al suo dolore e alla bara del marito, avvolta in una bandiera tricolore. Per l'arma, presenti quattro carabinieri in alta uniforme a formare un picchetto. Una camera ardente che ha visto un flusso di persone fuori dalla norma e che, per questo motivo, è stata aperta fino alle 21:00, sforando la chiusura di mezz'ora, per consentire a tutti di lasciare un ultimo saluto. Dopo di che, il corpo di Mario Cerciello Rega è stato trasportato nella sua Somma Vesuviana, per consentire ai funerali di avere luogo.