Uno degli eventi più attesi dell'estate è da sempre la Notte della Taranta, un mix di musica, spettacolo e tradizioni che da anni, ormai, è diventato un appuntamento fisso per il pubblico, quasi un ritrovo di fine estate. Quest'anno, a causa dell'emergenza sanitaria, la realizzazione del consueto tour in terra pugliese si pensava che fosse rimandato, invece, l'annuncio è arrivato ufficialmente nella giornata del 27 giugno, chiarendo che per tutto il mese di agosto il Salento sarà animato dalle coinvolgenti feste e musiche che sono il cuore di questa magica notte.

La conferma dall'organizzazione

"La notte della Taranta si farà" così si legge sulla pagina ufficiale dell'evento che anche quest'anno, quindi, non mancherà di allietare il pubblico pugliese e non solo, dal momento che una delle tappe come di consueto verrà riproposta su Rai2, ampliando così una manifestazione culturale che affonda la sua essenza nelle tradizioni salentine, con esibizioni dal vivo, canti e balli tipici, e rendendola visibile agli spettatoti della tv pubblica che potranno apprezzarne l'unicità:

Non ci siamo mai fermati! Si torna nelle piazze del Salento, in sicurezza. #nottedellataranta2020 Il DPCM, per gli spettacoli dal vivo, prevede la presenza di 1000 persone distanziate. Così faremo nelle 19 tappe del Festival in 19 comuni del Salento. Così faremo per il Concertone che sarà trasmesso su RAI 2 e in streaming per una grande festa collettiva.

Nel 2019 conducevano Belén e Stefano De Martino

Come lo scorso anno, quindi, la trasmissione di questa "grande festa collettiva" sarà affidata alla seconda rete del Servizio Pubblico che il 22 agosto in prima serata trasmetterà il "Concertone" che, con molta probabilità, richiamerà l'attenzione di personaggi dello spettacolo che interverranno sul palco oppure unendosi agli artisti che si esibiranno. Lo scorso anno la conduzione fu affidata a Gino Castaldo, mentre Stefano De Martino e Belén Rodriguez si occuparono del "dietro le quinte" per accompagnare i telespettatori in uno degli eventi più noti dell'Italia, eppure a molti ancora sconosciuto.