L'eliminazione di Leonardo Lamacchia da Amici 2021 ha portato Ermal Meta, amico da anni del cantante, a scrivere una lettera pubblicata su Facebook per ricordargli che è stato il più bravo e fargli i complimenti per il percorso. Leonardo, infatti, è stato il secondo eliminato del secondo serale di Amici, ad annunciarglielo mentre era in casetta è stata Maria De Filippi. Lamacchia che faceva parte della squadra di Rudy Zerbi e Alessandra Celentano era in ballottaggio con Aka7even, allievo della squadra di Veronica Peparini e Anna Pettinelli, ed è stato il secondo eliminato dopo l'esclusione di Ibla.

L'eliminazione e le parole di Ermal Meta

 

Forse non tutti erano a conoscenza che Lamacchia, che da anni ha un percorso musicale attivo, ha aperto spesso i concerti di Ermal Meta di cui è un caro amico, come ricorda anche l'ex vincitore del festival di Sanremo, che gli ha voluto dedicare un post su Facebook a cui ha allegato anche una foto che li ritrae insieme al mare. Meta specifica subito di non aver mai messo parlato pubblicamente di questa amicizia per evitare che qualcuno potesse rinfacciarlo all'amico, danneggiandolo: "Caro amico mio, non ho mai interferito con il tuo percorso ad #amici20, non l’ho mai commentato e mai ne ho parlato. Non l’ho fatto perché non volevo che si dicesse che ti avessi raccomandato o quelle cattiverie che solitamente leggiamo dai tuttologi del web. Insomma non volevo che qualcuno avesse un motivo, seppure stupido, per odiarti. Questo perché ho guardato dentro al tuo cuore e ho visto la purezza che ha. Il tuo percorso la dentro è stato come fuori: è stato vero. Tu sei vero. Ho letto un commento in cui ammiravano le tue mani e mi è venuto da sorridere. “Quelle sono le mani di un sognatore” ho pensato, “sapeste quanta terra e parole hanno dovuto scavare”.

I complimenti di Meta: Sei il migliore

Meta è stato colpito soprattutto dalle lacrime di Lamacchia, dicendosi spiazzato, ma sottolineando come dentro la scuola di Amici fosse il migliore: "Pochi minuti dopo sei uscito. Ti ho visto piangere e non credevo che mi avrebbe fatto quell’effetto perché la mia spalla l’hai usata diverse volte per lo stesso scopo, ma questa è stata diversa. Ha un po’ spezzato anche me. So cosa significhi per te la musica e so quanta merda hai dovuto affrontare, ma so anche che non sei uno che si arrende facilmente. Un mio amico dice “serve un sogno per sconfiggere un sognatore”. Questo sogno ti ha sconfitto, ma tu ne puoi fare un altro e poi un altro e poi un altro ancora. Ci vediamo fuori amico mio. Ermal P.S. La dentro eri il più bravo".