La CNN prende i primi provvedimenti pubblici contro Asia Argento. L’attrice, accusata di avere molestato il musicista Jimmy Bennett, non comparirà negli episodi di Parts Unknown che aveva registrato insieme al compagno Anthony Bourdain, morto suicida. Parts Unknown è lo show culinario dedicato al celebre chef. Asia aveva registrato due episodi del format in questione, uno dal titolo Roma (proprio in quell’occasione, era il 2016, la Argento conobbe Bourdain) e un altro facente parte della stagione su Hong Kong.

Il comunicato della CNN

La CNN ha fatto sapere attraverso un comunicato di avere congelato gli episodi in questione dopo le accuse mosse alla Argento: “Alla luce dei recenti fatti di cronaca a proposito di Asia Argento, la Cnn non manderà più in onda gli episodi di «Parts Unknown» un cui compare, almeno fino a nuova decisione”. Si tratta, dunque, di episodi bloccati fino a data da decidersi. È possibile che, nel caso in cui la Argento riesca a provare di non avere avuto alcuna colpa nella vicenda che l’ha vista accusata da Bennett, il network possa poi decidere di scongelare le puntate in questione.

Le accuse di Jimmy Bennett

La Argento è finita nell’occhio del ciclone di recente dopo uno scoop pubblicato dal New York Times. L’attrice avrebbe versato al musicista Jimmy Bennett 380 mila dollari a titolo di risarcimento, dopo che il giovane l’aveva accusata di molestie. La donna ha sempre negato di avere avuto rapporti sessuali con il giovane ma uno scambio di sms diffuso dalla modella Rain Dove, compagna di Rose McGowan, ha provato il contrario. Dopo lo scandalo che l’ha travolta, la Argento ha visto naufragare la sua partecipazione a X Factor 2018 nel ruolo di giudice. Lo show di Sky aveva fatto sapere che, nel caso in cui le accuse ai suoi danni fossero state confermate, la presenza della Argento sarebbe stata annullata.