È trascorso un anno dalla messa in onda del finale de Il trono di spade, eppure la conclusione della serie Hbo continua a far discutere. Nel dibattito che infiamma tra i fan si è inserito di recente l'attore Kit Harington, che ha detto la sua sul destino che colpisce il suo Jon Snow alla conclusione di Game of Thrones: sarebbe giustissimo, a suo dire, che Jon non abbia conquistato il trono di spade.

Quando la gente dice "Vorrei averti visto sul trono", o "Vorrei che fossi stato insieme a Daenerys sul trono", io non sono d'accordo. Il posto di Jon è sempre stato al nord. Non sarebbe mai stato felice nel sud. È come Ned Stark. Quando Ned va a sud, è in pericolo. Jon appartiene al territorio a nord del muro.

Come finisce il Trono di Spade per Jon Snow

Ricordiamo che nel finale dell'ottava e ultima stagione una Daenerys ormai folle devasta Approdo del Re con il suo drago Drogon e prende possesso della città, ma non ha la possibilità di sedere sul trono. È proprio Jon Snow (suo amante e al contempo suo consanguineo) a fermarla, assassinandola. Per questo motivo viene confinato a vita al di là della Barriera, dove ritrova il meta-lupo Spettro, mentre il trono è stato fuso dalle fiamme di Drogon e Bran è stato nominato Re dei Sei Regni (con l'esclusione del Nord) ed è affiancato da un Concilio.

Il futuro della saga

Se la serie si è conclusa definitivamente e ha chiuso un percorso fatto di un immenso successo di pubblico e critica (con ben 59 Premi Emmy), il franchise nato dalla fantasia dello scrittore di George R. R. Martin è destinato ad avere ancora vita lunga. Si parla di diversi spin off, ma l'unico progetto concretamente in cantiere al momento è un prequel ambientato 300 anni prima degli eventi de "Il trono di spade" e dedicato alle origini della dinastia Targaryen, dal titolo "House of the Dragon". In precedenza era stato avviato lo sviluppo di "Bloodmoon", un'altra serie che raccontava eventi ancora precedenti e prevedeva addirittura il coinvolgimento di Naomi Watts nel cast: il progetto è stato però cancellato.