Come era normale che accadesse, la pandemia è entrata nell'immaginario collettivo, tanto da essere rappresentata anche in film e serie televisive. Se in America la 17esima stagione di Grey's Anatomy ha affrontato la tematica del contagio e delle conseguenze del Covid-19, in Inghilterra è Sky ad annunciare un nuovo progetto dal titolo "This Sceptred Isle", che avrà tra i protagonisti anche uno dei più amati e talentuosi attori inglesi: Kenneth Branagh, che ricoprirà il ruolo di Boris Johnson, il primo ministro inglese.

Di cosa parlerà la serie

La serie sarà strutturata in cinque puntate, le cui riprese dovrebbero iniziare a breve, e stando a quanto dichiarato da Sky "mostreranno il Primo ministro, il governo e il paese di fronte alla prima ondata della pandemia globale". La messa in onda della serie è prevista almeno per il prossimo anno e si concentrerà su un resoconto in prima persona di ciò che è accaduto nei primi mesi in cui il mondo ha dovuto contrastare il diffondersi dell'epidemia. Il regista della serie, Michael Winterbottom, ha rivelato che si concentrerà "sugli sforzi di scienziati, medici, assistenti domestici e responsabili politici per proteggerci dal virus".

Boris Johnson e la lotta al Covid-19

Intanto, proprio Boris Johnson è stato colpito dal virus e ricoverato anche in ospedale. Le sue idee politiche in merito alle misure di prevenzionesono state fortemente criticate. Non è la prima volta che il Primo Ministro inglese appare in tv, infatti lo troviamo anche in un film: Channel 4 ha mandato in onda un programma chiamato "Brexit: The Uncivil War" con la star di "Sherlock" Benedict Cumberbatch che interpreta Dominic Cummings, lo stratega dietro la campagna "Vote Leave". Branagh, raffinato attore shakespeariano, protagonista di film di successo come "Assassinio sull'Orient Express" di Agatha Christie, lo abbiamo visto recentemente nelle vesti del cattivo di "Tenet" di Christopher Nolan. Adesso si appresterà ad interpretare il politico inglese, destando già una certa curiosità su quale sarà il ritratto di Johnson che ne verrà fuori.