17 Dicembre 2011
12:47

Kate Fretti e Paolo Simoncelli parlano di Marco a Kalispera [VIDEO]

La fidanzata e il papà di Marco raccontano la loro vita accanto a Sic, cosa è cambiato e cosa rimane, dopo la tragedia che ha visto il giovane campione di Moto Gp perdere la vita nel Gran Premio di Sepang.
A cura di Marianna D Onghia

La prima puntata di Kalispera non ha decollato negli ascolti, ma ha regalato comunque un bel momento di televisione, con l'intervista di Alfonso Signorini alla fidanzata e al padre di Marco Simoncelli. Una tragedia quella che ha colpito l'umile famiglia di Coriano, che ha toccato un'intera nazione, ma che è arrivata anche Oltralpe, come testimoniano i disegni, le lettere e le visite che ogni giorno arrivano alla porta della famiglia Simoncelli. Una famiglia che, a denti stretti, porta negli occhi un dolore composto e dignitoso, che nasconde il grande vuoto che le parole tornano a rilevare.

Il primo a parlare nel salotto di Canale 5 di Alfonso Signorini è stato papà Paolo: inevitabile la commozione nel parlare delle continue manifestazioni di affetto che non smettono di arrivare a casa Simoncelli. "Sono io che li consolo" sottolinea con amara ironia l'uomo, che quando vien preso dallo sconforto osserva una foto del figlio sul podio e trova la forza di non sprofondare nello sconforto. "Era felice. Io e mia moglie rifaremmo tutto". Parole già sentite uscire da quella bocca, che non si mischiano alla rabbia per un incidente in moto: Marco era felice quando correva e per un'intensa felicità vale anche la pena rischiare.

Non mancano in Paolo Simoncelli i sensi di colpa che spesso ci accompagnano negli episodi dinanzi ai quali siamo impotenti: alla partenza del tragico Gran Premio di Sepang, Marco aveva la sua sciarpa gialla con il 58 al contrario. Paolo ricorda che avrebbe voluto dirglielo, ma in quei momenti l'ansia prende facilmente i corridori e non voleva mettere agitazione a suo figlio: papà Simoncelli temeva che qualcosa potesse andar storto, come il 58 quel giorno, ma non pensava alla morte.

‘;

A ricordare il suo Marco, ora,  c'è un'associazione che porta il suo nome: la fondazione raccoglie donazioni volontarie, ma la giusta collocazione di questi contributi è ancora da decidere. Alfonso Signorini è fiducioso che saranno ben spesi e passa a chiedere a papà Paolo come trascorre la vita a Coriano, paese natio di Marco: ora a casa Simoncelli c'è anche Kate, la fidanzata del campione di Moto Gp, che compare con il suo viso acqua e sapone sul divano di Kalispera.

‘;

Il volto si rilassa nel ricordare le gelosie verso Marco, passate col trascorrere degli anni insieme a lui, dei gesti d'amore che Simoncelli non ha mancato di dimostrarle come la volta che l'ha raggiunta in un momento di sconforto, mentre erano lontani. Progettavano il Natale 2011 con le loro famiglie unite e così sarà: Kate poi rimarrà con Paolo, sua moglie e la sorella di Marco. Ha trovato lavoro lì, dove c'è la famiglia del suo eterno amore, con la quale si trova bene, a casa, vicina a lui, come ci sentiamo in piccola parte tutti noi.

Kate Fretti a Matrix spera in un segnale da Simoncelli come in Ghost
Kate Fretti a Matrix spera in un segnale da Simoncelli come in Ghost
La lettera di Kate Simoncelli ai fan di Marco: "Diobò, che avete fatto!"
La lettera di Kate Simoncelli ai fan di Marco: "Diobò, che avete fatto!"
Kate Fretti a un mese dalla morte di Marco: "Non l'ho ancora accettato"
Kate Fretti a un mese dalla morte di Marco: "Non l'ho ancora accettato"
Lascia un commento!
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni