E' uscito dalla gara senza annunci, rivelazioni, o quantomeno l'unica cosa che tutti, da lui, si aspettavano. Su Joe Maska si sono fatte tantissime ipotesi nelle ultime settimane, da quando si è presentato in gara a Ballando con le stelle insieme, oltre che alla sua compagna, la professionista Vera Kinnenun, alla sua massa di muscoli. Sono state fatte molte supposizioni, ipotesi e dietrologie, somiglianze con altri personaggi del mondo dello spettacolo, senza tuttavia cavarne fuori qualcosa di convincente, o meglio di confermato da parte dello stesso personaggio. Ma se qualcuno credeva che Maska sarebbe stato un protagonista assoluto della nuova edizione di Ballando con le stelle, che potesse giungere sino alla fine, con la fatidica rivelazione della propria identità e, soprattutto, le motivazioni per le quali avesse deciso di tenerla nascosta, rimarrà deluso dal fatto che il personaggio, eliminato ieri alla fine della quarta puntata del programma, non ha lasciato testimonianza, non ha rivelato chi fosse.

La storia di Max di Sarabanda

E' andata, insomma, in modo completamente diverso da come fece Max di Sarabanda. Ve lo ricordate quel misterioso e in fondo comunissimo personaggio apparso nel programma di Enrico Papi, uno dei campioni più forti della storia del format, che per mesi indossò maschera e parrucca nascondendo la sua identità. Si potrebbe dire che di Joe Maska sia stato il predecessore in una speciale lista, quella dei personaggi mascherati in tv, con una piccola differenza: giunto all'ultima partecipazione al programma, Max decise di smascherarsi, confessando di essere in realtà Giulio De Pascale, 30 anni, di Roma, studente in giurisprudenza ed appassionato di musica leggera. Spiegò di aver celato la propria identità per difendere una ragazza che aveva conosciuto tempo prima, la cui incolumità sarebbe stata a rischio se si fosse fatta vedere in televisione. La storia intenerì, anche se di Giulio non si è più sentito parlare. E invece, cosa accadrà per Joe Maska?

Chi è Joe Maska?

Diverse le ipotesi fatte sull'identità del personaggio: secondo alcuni potrebbe essere Bren Foster, un uomo che, nato a Londra, è cresciuto in Australia, ha fatto l’attore e adesso lavora come stuntman nei film d’azione. E’ un taekwondoka e kickboxer che ha vinto più di 150 medaglie al primo posto e ha combattuto in oltre 200 incontri, praticando per un anno anche Muay Thai e Hapkido; oggi dirige un’importante palestra di Taekwondo, Kickboxing e Fitness. Secondo altri, invece, potrebbe essere un esperto di arti marziali croato, classe 1973, Silvio Simac, che avrebbe girato anche alcuni film. Il riferimento alle arti marziali della terza puntata, quando la nazionale di Taekwondo arrivò in studio per salutarlo, potrebbero aver ristretto il campo, ma su Joe Maska continua a persistere un mistero ancora insoluto.