Isaac Hempstead-Wright è l'attore che ha interpretato Bran Stark, alias il Corvo dai Tre Occhi, nella serie "Game of Thrones". Lui è l'attore della serie sin dal 2011 e, stagione dopo stagione, il suo personaggio è cresciuto con lui fino a diventare così importante da ricoprire l'inaspettato ruolo di Re del Continente Occidentale. Una svolta nella trama, un colpo di scena che ha sorpreso persino lo stesso attore che non si aspettava alla fine di salire sul trono. Il finale ha diviso a metà i fan della serie, su questo ne è consapevole anche Isaac: "Non poteva piacere a tutti, è naturale". 

Le parole di Isaac Hempstead-Wright

Intervistato da Entertainment Weekly, l'attore rivela di non aver preso sul serio la svolta nel copione, almeno nelle prime battute. Credeva, infatti, che gli showrunner avessero inviato a tutti un copione fittizio a ognuno:

Si, ero convinto fosse tutto uno scherzo e che David Benioff e D.B. Weiss avessero inviato a ognuno di noi una sceneggiatura finta, in cui il nostro personaggio finiva sul Trono Di Spade. Poi mi sono detto: "Ma dai, ragazzi! È tutto vero!".

Il record di Game of Thrones

Ed è stato record assoluto per il finale di serie de "Il Trono di Spade". Sono quasi 20 milioni (19.3 per l'esattezza) di spettatori solo negli Stati Uniti, numeri che la HBO può inserire al top della sua storia, mentre anche in Italia c'è Sky che oggi sorride. Perché da noi, ad assistere all'ultimo episodio che chiude la serie, sono stati quasi 2 milioni di spettatori. Nel dettaglio, 1.7 milioni di spettatori medi, compresi dalla messa in onda in contemporanea alle 3 di notte fino alla seconda visione del 20 maggio, alle ore 22.40 circa. Numeri che fanno de "Il Trono di Spade" la serie di acquisizione più vista di tutto il bouquet Sky oltre a conquistare la terza posizione nella classifica di tutti i tempi delle serie tv trasmesse da Sky: al secondo posto c'è "The Young Pope", al primo "Gomorra – La Serie".