La sua assenza alla puntata commemorativa delle Iene per Nadia Toffa non era di certo passata inosservata. A poco erano servite le giustificazioni sui social pubblicate qualche giorno dopo: Ilary Blasi era finita sotto accusa da parte del pubblico per quel gesto mancato, che non era per nulla piaciuto ai telespettatori. In un'intervista esclusiva al settimanale F, l'ex conduttrice delle Iene si giustifica: "Ero a Londra, un viaggio che avevo prenotato per il lavoro di Francesco. Mi hanno chiamato quando ero già partita".

Il saluto a Nadia Toffa

Era il 1 ottobre e in studio entravano, una dietro l'altra centouno Iene: amici e colleghi che hanno avuto modo di lavorare, anche se per poco, a fianco di Nadia. Tra di loro Simona Ventura, Fabio Rovazzi, Luciana Littizzetto, ma anche Fabio Volo, Pif e tanti altri. Difficile non notare che mancasse proprio la showgirl, per diversi anni in conduzione al programma e che, tra l'altro, con Nadia aveva un rapporto molto stretto. Nonostante la redazione delle Iene avesse provato a limitare il danno inviando un comunicato all'agenzia Adnkronos, in cui spiegava che l'omaggio era stato organizzato all'ultimo e quindi non tutti avevano potuto esserci, è seguita una pioggia di critiche e la showgirl è stata accusata di non avere rispetto né umanità. Pochi giorni dopo Ilary aveva rotto il silenzio postando una foto su Instagram con la didascalia "Back home", testimoniando la sua lontananza da casa, ma sorvolando ogni genere di commento alle critiche.

Back home🎈

A post shared by Ilary Blasi (@ilaryblasi) on

Ilary Blasi dopo le Iene, tra nuovi progetti e famiglia

Nel corso dell'intervista al settimanale diretto da Marisa Deimichei, l'ex letterina ha confermato di spostarsi spesso a Londra, sia per lavoro che per piacere, ma ha ammesso di dedicarsi per lo più alla sua vita privata da mamma:

Sto valutando due nuovi progetti (…). In realtà in questo momento della mia vita sto facendo la mamma a tempo pieno, il lavoro più difficile del mondo. Ho tre figli, Cristian, Chanel e Isabel, ognuno di un’età diversa, le mie giornate ruotano intorno a loro (…). Quando lavori hai più tempo per te. Per quanto faticoso possa essere un mestiere, non è mai difficile come stare a casa dietro a tre figli, credete a me.

Molti fan si chiedono come sia cambiata la vita da moglie dell'ex capitano della Roma, ora che Francesco Totti non gioca più. Ilary non ha risparmiato qualche aneddoto sulla loro vita familiare:

Tutti lo immaginano seduto sul divano, ma non è così. Sono solo cambiati gli orari. Ora Francesco fa altro, ma non a casa. Magari ci stesse, gli avrei già “mollato” tutti e tre i ragazzini! (…) Ora la domenica non facciamo niente di particolare, stiamo in famiglia o con i parenti. Domenica scorsa, ad esempio, siamo andati tutti al cinema. Una vita normale, non dico noiosa, ma niente di così eccezionale.

A Roma, alla fiera dell'editoria Più libri più liberi Francesco Totti ha parlato del figlio più grande Christian, ammettendo che non vuole mettere al ragazzo troppe pressioni nel dover seguire le orme del padre. A proposito della loro notorietà come genitori Ilary, ha aggiunto:

I genitori non li scegli, come non ti scegli i figli: gli siamo capitati noi. Facciamo del nostro meglio, per dar loro una vita serena (…).

La fiction "Casa Totti"

C'è molta attesa per la fiction ispirata alla vita familiare di casa Totti, nonostante i lavori per la realizzazione sembrano ancora piuttosto lenti. Le riprese sono iniziate ad agosto nella casa della coppia: Francesco e Ilary saranno interpretati da due attori di eccezione, in vero stile Sandra e Raimondo. Per ora le indiscrezioni sugli attori hanno fatto il nome di Pietro Castellitto, figlio del regista Sergio, nei panni del Capitano. "Er pupone" ha detto di voler trovare un attore che gli somigli il più possibile, a costo, altrimenti, di recitare lui stesso. Ilary ha replicato:

È un’idea carina, ma abbiamo girato solo una cosa tra di noi, insomma poco o nulla. Al lavoro penserò dopo Natale, la mia festa preferita.

La nostalgia delle Iene

La showgirl romana infine ha parlato di una nota dolente, ovvero dell'addio, per il momento, al programma che ha condotto per oltre dieci anni negli studi di Milano, per passare alle redini del Grande Fratello Vip

Oggi quando guardo il programma mi fa effetto vedere lo studio dove sono cresciuta, però, a volte, bisogna avere il coraggio di prendere decisioni per smuovere le cose. Mi piace l’idea di mettermi in gioco. Certo non potrò farlo per sempre, così come non so se continuerò a fare questo lavoro. Il marito non lo cambio ma tutto il resto sì.