Isole paradisiache, lanciarazzi, arresti e, naturalmente, la banda che ovviamente si riunisce per un altro colpo, il più difficile, quello che servirà a liberare Rio. La terza stagione de La Casa di Carta parte da lì, l'arresto di uno dei componenti del colpo alla zecca, che costringerà il gruppo a riunirsi ancora una volta per un'ulteriore operazione.

Nelle ultime ore Netflix ha pubblicato un nuovo trailer della terza stagione della serie spagnola amatissima a livello internazionale, capace di rafforzare ancora di più il marchio di Netflix nel mondo. Dal 19 luglio 2019 la piattaforma renderà disponibile il terzo capitolo de "La Casa di Carta", la cui realizzazione ha visto la troupe spostarsi in giro per il mondo e toccando anche Firenze, che peraltro si intravede alla fine del trailer attraverso i simboli della città, ovvero Duomo, battistero e campanile.

L'attesa per l'arrivo della terza stagione de "La Casa di Carta" è altissima, come facilmente deducibile dalla reazione dei fan sella serie al nuovo annuncio di Netflix, che tre giorni fa, durante la finale di Champions League, ha rivelato con un video speciale la banda completa della terza parte de La casa di carta: Hovik Keuchkerian, Jaime Lorente, Rodrigo de la Serna, Álvaro Morte, Úrsula Corberó, Itziar Ituño, Darko Peric, Luka Peros, Esther Acebo, Pedro Alonso, Miguel Herrán e Alba Flores.

Di cosa parla la terza stagione de La Casa di Carta

Su cosa sarà incentrata, dunque, la terza stagione de "La Casa di Carta"? Nella sinossi resa disponibile da Netflix si intuisce che ci sono tutti gli ingredienti perché il prodotto possa funzionare: dopo essere scappati con un miliardo di euro sottratto alla Zecca di Stato spagnola, il Professore riceve una chiamata: uno dei membri della banda è stato catturato. L’unico modo per salvarlo e proteggere il segreto di tutti è riunire la banda per organizzare un nuovo colpo, il più grande mai realizzato.