Dopo il grande successo de "La casa di carta", serie cult che dall'emittente spagnola Antena 3 ha conquistato il mondo grazie a Netflix, il suo creatore Alex Pina ci riprova con "Il Molo Rosso", titolo originale "El Embarcadero". Questa volta però, a rivendicare glorie e onori sarà la Rai2 di Carlo Freccero che lancerà in prima serata la serie il prossimo mercoledì 3 aprile 2019.  Ma Alex Pina non è l'unico punto di contatto con "La casa di carta" perché il protagonista è praticamente lo stesso della serie incentrata sulla rapina alla Zecca di Madrid: Alvaro Morte, che nella serie interpreta il Professore.

Il Molo Rosso, la trama

Il Molo Rosso è un thriller che, sullo sfondo della bellissima città di Valencia, si incentra su un triangolo amoroso. Su un molo viene trovato il cadavere di Oscar (Alvaro Morte), un uomo all'apparenza innamorato alla follia di Alejandra (Veronica Sanchez), la quale scopre dell'esistenza di un secondo cellulare che nasconde una vita alternativa dell'uomo. Aveva una relazione da 8 anni con Veronica (Irene Arcos), da cui ha avuto anche una figlia.

Le parole di Alvaro Morte

Durante una intervista per la presentazione della serie tv, è lo stesso Alvaro Morta a dare il suo punto di vista sull'idea che muove questa serie: "Siamo tutti cresciuti con l'idea che si può amare una sola donna per tutta la vita e non ci si può innamorare di un'altra persona, figuriamoci poi contemporaneamente". Così la domanda che si pone Oscar è proprio questa:

Si possono amare due donne in modo diverso e con la stessa intensità? Vorrei che gli spettatori si chiedessero se sono felici della propria vita, guardando questa serie