201 CONDIVISIONI

Il Grande Fratellino de Le Iene: ecco i genitori pronti a tutto, il video

A cosa sono disposti alcuni genitori pur di veder diventare i figli famosi?
Entra nel nuovo canale WhatsApp di Spettacolo Fanpage.it
A cura di Marianna D Onghia
201 CONDIVISIONI
Immagine

Le Iene son tornate più cattive che mai: lo sguardo sull'Italia che scruta il mondo del lavoro, della cronaca e dello spettacolo rivela una realtà che sembra aver oltrepassato i limiti della decenza.

Nella puntata di ieri, che ha anche visto come ospite Gianni Morandi che ironizza sul caso Masi, l'inviata Elena Di Cioccio ha voluto mettere alla prova un gruppo di genitori, interessati da un finto casting per un altrettanto fasullo reality per bambini: il Grande Fratellino.

La iena, che ha mostrato un nuovo taglio corto e un nuovo colore, che la rende ora meno riconoscibile, viene ripresa durante i colloqui con mamme e papà degli aspiranti bambini famosi. Il servizio vuole mostrare cosa si nasconde dietro la presenza dei bambini in tv.

All'annuncio che cerca piccoli concorrenti dai 4 ai 12 anni per un format televisivo rispondono in tanti: dopo le generalità dei bambini, la Di Cioccio passa ad elencare le improbabili richieste che il nuovo programma chiederebbe ai piccoli amici. Il reality si dovrebbe svolgere in un atelier, dove i bambini, ripresi 24 ore su 24  proprio come al Grande Fratello, dovranno cambiarsi continuamente i vestiti, perchè tutto ruoterebbe  intorno alla loro immagine e al mondo della moda. I genitori sono, lì per lì, entusiasti per i  figli, piccoli fighettini o baby models, che si troverebbero a loro agio nel programma.

Quando, però, la Iena parla dei modelli di riferimento ai quali gli autori del programma vorrebbero accostare i bambini, cioè Fabrizio Corona e Belen Rodriguez, i genitori cominciano ad essere titubanti: "sarei una mamma snaturata" afferma una signora. Alcuni genitori abbandonano il progetto: si incomincia a ragionare!

Altri però resistono; l'inviata elenca come si dovrebbe svolgere la giornata nella casa.I bambini sarebbero pesati ogni mattina affinchè mantengano il loro peso forma, dovrebbero giocare per costrizione alla play station per almeno 5 ore e dovrebbero studiare le vite dei vips, per poterli emulare un giorno, e non avrebbero orari: "Uno stile di vita proprio adatto ai piccoli", dice, ironicamente, Elena Di Cioccio. I genitori non si fermano neanche dinanzi a questa manipolazione dei loro bambini: per il loro successo questo e altro, anche permettere che vengano imbottiti di merendine  e altre schifezze, per esigenze di sponsor.

La Iena chiede agli "intraprendenti all ‘eccesso" genitori, se potrà far dimagrire o ingrassare i loro figli a seconda della taglia del vestito da indossare: ci mancherebbe che non dicano un altro si, arrivati a questo punto. Ma la Di Cioccio osa e si spinge oltre, per vedere a che punto possa arrivare la stupidità: i bambini sarebbero sottoposti a cerette, sfilate con i tacchi e lampade! "La lampada preferirei di no, se si può scegliere, altrimenti…"-"Basta che sia tutto a norma" sono i commenti dei genitori, l'uno arrendevole e l'altro, finalmente, un tantino preoccupato.

Le mani vanno automaticamente tra i capelli o, per chi non ce l' abbia alla testa, quando gli adulti accettano piercing e tatuaggi per i loro bambini, pur di farli entrare nella casa e farli  rimanere a lungo, anche a costo di sopportare il freddo tugurio, in perfetto stile Grande Fratello 11. Nei servizi di moda i piccoli concorrenti dovrebbero anche sopportare la presenza di rettili e altri animaletti non tanto innocui: "Mia figlia ne voleva proprio uno" è la risposta di un papà.

"Ci vuole coraggio" conclude la Iena: dove arriveremo?


201 CONDIVISIONI
Le sorelle Parodi nell'intervista doppia de Le Iene, il video
Le sorelle Parodi nell'intervista doppia de Le Iene, il video
Attrice hard ricatta politici e calciatori: video de Le Iene svela la truffa
Attrice hard ricatta politici e calciatori: video de Le Iene svela la truffa
Video Le Iene: Mr Brown for Haiti
Video Le Iene: Mr Brown for Haiti
autopromo immagine
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni
api url views