Marco Liorni ha salutato il pubblico della Vita in Diretta con l'ultima puntata dello scorso venerdì. Un saluto che ha commosso il pubblico a lui fedele per tanti anni ed ha aumentato la curiosità sul futuro professionale di Liorni che, allo stato attuale delle cose, non ha ancora una collocazione per la prossima stagione. Di certo si sa che verrà sostituito dal bravo Tiberio Timperi, che di certo non ne farà sentire la mancanza, ma si sa anche che non ci sono programmi in previsione per un cavallo di razza come lui. Liorni non ha rilasciato alcuna dichiarazione e nemmeno dai vertici Rai sono arrivate rassicurazioni rispetto al suo destino, dopo che programmi come L'Eredità, Reazione a Catena e Domenica In gli sono passati di fianco, ipotesi poi sfumate.

Non si sa cosa accadrà, ma l'impressione, a giudicare da quanto sta accadendo, è che in casa Rai stia prendendo forma una dinamica molto simile al caso eclatante della scorsa stagione, riferito all'addio inatteso al servizio pubblico di un alfiere importante dell'azienda, Massimo Giletti.

Un anno fa, di questi tempi, andava concretizzandosi la possibilità della chiusura dell'Arena di Giletti, tra i programmi di maggior successo del servizio pubblico. Si trattava di una notizia apparentemente inverosimile, proprio in virtù dei numeri registrati dal talk domenicale, ma sappiamo tutti come sia andata a finire. Il Direttore Generale della Rai scelse di chiudere il programma, proponendo a Giletti spazi alternativi che il conduttore non ritenne adatti alla sua professione di giornalista, lasciando il servizio pubblico e andando a La7. Il prosieguo di questa storia, con le continue frecciatine di Giletti alla Rai e il grande successo di "Non è l'Arena" in fatto di ascolti, è affare noto.

Qual è l'analogia tra i due casi? Al momento si tratta di due situazioni simili a livello potenziale. A poco più di 15 giorni dalla presentazione dei palinsesti Rai, che avverrà il 27 giugno prossimo e che ci darà un quadro più chiaro della situazione, l'affare Liorni è caratterizzato da estrema incertezza e si percepisce grande reticenza nel merito, sia da parte del conduttore che dall'azienda. Le voci sono diverse, si parla della possibilità che Liorni vada ad occupare lo spazio del sabato pomeriggio occupato quest'anno da Eleonora Daniele. Il programma, come riportava Tv Blog qualche settimana fa, si chiama "Italia sì" e si tratterebbe di un progetto pensato e scritto interamente dal conduttore. Che una eventualità di questo tipo possa rappresentare una limitazione per lui, o un passo in avanti, è tutto da vedere, ma una cosa sembra certa: volti e nomi come quello dell'oramai ex conduttore della Vita in Diretta dovrebbero essere maggiormente tutelati dall'azienda, non fosse che per l'enorme affetto palesato in queste settimane dal suo pubblico.