Da questa sera, 24 febbraio, per tre giorni "Il Commissario Montalbano" arriva al cinema con "Salvo amato, Livia mia". È la prima volta nella storia dello sceneggiato televisivo, nato dalla penna di Andrea Camilleri. Un evento importante in giorni cruciali per tutto il Paese, esposto agli effetti del Coronavirus. Anche per questo motivo, l'incasso delle sale andrà al 50% all'ospedale Spallanzani di Roma e il resto alla onlus Ape, l'associazione pazienti ematologici dell'ospedale Sant'Andrea. Lo ha annunciato il produttore Carlo Degli Esposti.

La trama di Salvo amato, Livia mia

La trama di questo nuovo episodio de "Il commissario Montalbano" sarà appunto l'amore tra Salvo Montalbano e la sua compagna Livia. Ci sarà anche spazio alle indagini del commissario, come di consueto. Si indaga sull'omicidio di Agata, una grande amica di Livia. Salvo Montalbano cercherà di scoprire il colpevole. È la quattordicesima stagione de "Il commissario Montalbano", la prima inedita dopo la scomparsa di Alberto Sironi e Andrea Camilleri.

La regia è di Luca Zingaretti

È proprio Luca Zingaretti ad aver preso in mano la regia del film tv: "Dirigere questi episodi di Montalbano è stata per me un'esperienza bella ma altrettanto dolorosa. Ho cercato di mantenere lo spirito che ha guidato tutti noi in questi vent'anni; di mio c'è la melanconica dolcezza". In conferenza stampa, Luca Zingaretti ha anche parlato del futuro di questa amata serie che, per un attimo, aveva anche pensato di abbandonare: "Gli applausi non sono mai finiti, ma aumentati". Tre nuovi episodi sono stati già girati, due andranno in onda nel 2020 – oltre a "Salvo amato, Livia mia" anche "La rete di protezione" – mentre uno andrà in onda nel 2021. Atteso un nuovo boom di ascolti.