687 CONDIVISIONI
Grande Fratello Vip 2021/2022
14 Settembre 2021
02:16

Il cat fighting tra Soleil Sorge e Raffaella Fico nel GFVip della tolleranza: “Ciao stro**a”

Soleil Sorge ci riprova e, dopo l’indifferenza di Raffaella al suo mancato saluto, decide di fare il suo nome durante le nomination palesi tra donne, poi liquida la Fico con un ‘simpatico’ “Bye Bi*ch”, ovvero “Ciao St*onza”, che non piace affatto alla concorrente: “Non mi sembra carino dire certe cose davanti a tutti. È perfida”. Eppure, la frase di Soleil passa del tutto inascoltata alle orecchie del conduttore e dello studio.
A cura di Giulia Turco
687 CONDIVISIONI
Attiva le notifiche per ricevere gli aggiornamenti su
Grande Fratello Vip 2021/2022
 

Soleil Sorge e Raffaella Fico si sono già stuzzicate nella prima serata del Grande Fratello Vip. Una convivenza che si prevede turbolenta tra le due showgirl che sin dal loro ingresso hanno dimostrato di provare ben poca simpatia reciproca. Se in un primo momento la Fico aveva provato ad abbozzare il gesto di Soleil che a malapena l'aveva salutata, l'ex compagna di Mario Balotelli non ha potuto far a meno di reagire alle provocazioni durante le nomination.

La prima lite tra Soleil Sorge e Raffaella Fico

Soleil Sorge ci riprova e, dopo l'indifferenza di Raffaella al suo mancato saluto, decide di fare il suo nome durante le nomination palesi tra donne. Quale migliore occasione per accendere la scintilla? "Prima di entrare qui, mi era antipatica, poi però dopo averla vista nella Casa mi ero persino ricreduta", sbotta Raffaella. "Forse mi sbagliavo", conclude. Soleil si giustifica spiegando di aver fatto la sua scelta per esclusione e sottolineando che non si tratta di un fatto personale. Poi conclude con un ‘simpatico' "Bye Bi*ch", ovvero "Ciao St*onza", che non piace affatto alla Fico. "Per fortuna che tra donne bisogna essere solidali, non mi sembra carino dire certe cose davanti a tutti. È perfida".

Al GFVip 6 conta l'intenzione non le parole

Nonostante il tentativo di protesta di Raffaella, la frase di Soleil passa del tutto inascoltata alle orecchie del conduttore e dello studio. D'altronde Signorini aveva annunciato che secondo il nuovo regolamento quest'anno il GFVip sarebbe stato all'insegna della tolleranza. Niente più squalifiche raffica, se non c'è l'intenzione nelle brutte parole. Il politically correct sarà trattato diversamente. "Ora ogni caso sarà valutato in base al principio che non è la parola che offende, ma l’intenzione. Non significa Liberi tutti ma se una parola nel contesto non è offensiva, non va stigmatizzata". 

687 CONDIVISIONI
111 contenuti su questa storia
Lascia un commento!
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni