Zlatan Ibrahimovic è arrivato a Sanremo 2021 intorno alle 23.00, invece di fare il suo ingresso al teatro Ariston poco dopo l'inizio della terza puntata dedicata alle cover. Ad annunciarlo è stato Amadeus: "Molti se lo saranno chiesti. Questa sera dovrebbe essere qui, doveva entrare intorno alle 21.30. Ci siamo preoccupati e abbiamo scoperto che c’è stato un incidente lungo l’autostrada che ha bloccato le macchina, a un certo punto ce l’ha fatta ad arrivare ma in una maniera rocambolesca. Ce lo racconterà il protagonista". E il racconto di Zlatan è, in effetti, proprio rocambolesco:

C’era un incidente in autostrada, Spero che nessuno si sia fatto male. Dopo tre ore fermi a bordo della mia macchina ho detto all’autista di aprire la porta e farmi scendere. Ho fermato un motociclista e gli ho chiesto di portarmi a Sanremo. Per fortuna era un milanista. Per 60 chilometri mi ha portato in moto. Quando arriviamo mi ha detto ‘è la prima volta che sono andato in autostrada’. L’ho fatto per salvare il mio Festival, non il tuo.

Cosa era successo nella prima parte della serata

L'attesa di Zlatan Ibrahimovic era diventata un mistero. Non si sapeva dove fosse, perché non uscisse, cosa fosse andato storto. I numeri di telefono sul posto squillavano a vuoto, si è iniziata a spargere la voce di un incidente stradale sulla riviera ligure e di una presenza seriamente a rischio di Ibra, che già ieri non era presente per la partita Milan – Udinese svoltasi a San Siro, nella quale non aveva però giocato a causa di un infortunio. Infatti, poco dopo lo scontro calcistico, si era collegato al cellulare da casa sua, salutando il pubblico e Amadeus orfano del suo contributo sul palco. Quest'anno sembra che la sua cifra debba essere comica o quanto meno legata a momento di puro intrattenimento, come aveva anticipato anche Fiorello alla presentazione di Sanremo 2021.