I Puffi hanno più vite dei gatti. A quanto pare le deliziose creaturine blu nate dalla fantasia di Peyo stanno per tornare con una nuova serie animata, a 40 anni di distanza dagli esordi dei fortunatissimi cartoni. Il revival arriva grazie a Nickelodeon, che ha stretto una partnership con LAFIG Belgium e IMPS, i licenziatari mondiali dei personaggi nati nel lontano 1958. La serie debutterà nel 2021 negli Stati Uniti, e in seguito sui canali Nickelodeon a livello internazionale (in Italia la rete è parte del pacchetto Sky), con "avventure completamente nuove piene di umorismo, cuore e azione ad alto rischio".

I nuovi Puffi in una serie in CGI

Non resta che attendere per sapere se davvero i Puffi avranno ancora successo, anche nella versione "rinnovata" pensata da Nickelodeon: il nuovo cartone, infatti, sarà animato in CGI 3D e i personaggi saranno tridimensionali, come nel caso dei controversi film usciti negli ultimi anni, "I Puffi" (2011), "I Puffi 2" (2013) e "I Puffi: Viaggio nella foresta segreta" (2017), di cui i primi due univano animazione e live action. Il progetto di Nickelodeon comprende anche il lancio di giocattoli, articoli di cartoleria, abbigliamento e accessori, previsto per il 2022.

5 curiosità sui Puffi

1 Gli episodi. La serie classica de I Puffi è stata prodotta da Hanna Barbera, con 421 episodi e nove stagioni, dal 1981 al 1990. In Italia la serie ha avuto un enorme successo ed è stata trasmessa sui canali Fininvest.

2 Le sigle. Le sigle italiane cantate da Cristina D'Avena sono "Il Paese dei Puffi", "Canzone dei Puffi", "Puffi la la la", "Che bello essere un Puffo", "Puffa di qua, puffa di là", "Ogni Puffo pufferà", "Puffi qua e là", "I Puffi sanno", "Amici Puffi", "Puffa un po' di arcobaleno".

3 La bufala del sogno di Gargamella. Nel 2009 ha iniziato a circolare su Internet il rumor secondo cui il finale della serie racconterebbe che i Puffi sono solo un sogno di Gargamella. Si tratterebbe però di una bufala, dal momento che il presunto episodio non è mai andato in onda e risulta introvabile.

4 I Puffi massoni, anzi comunisti. Secondo alcuni "complottisti", la storia dei Puffi sarebbe un'allegoria della Massoneria. Secondo altri, invece, gli omini blu celerebbero una metafora del comunismo: Grande Puffo potrebbe essere una "versione cartoonesca" di Marx.

5 I veri nomi. Questi i nomi originali dei Puffi. Grande Puffo è Grand Schtroumpf nella versione belga e Papa Smurf nei cartoni americani. Puffetta si chiama rispettivamente La Schtroumpfette e Smurfette. Quattrocchi è Schtroumpf à Lunettes in Belgio e Brainy Smurf in Usa. Tontolone è Schtroumpf Maladroit e Clumsy Smurf. Inventore si chiama Schtroumpf Bricoleur e Handy Smurf. Forzuto è Schtroumpf Costaud/Hefty Smurf. Vanitoso è Schtroumpf Coquet/Vanity Smurf. Brontolone è Le Schtroumpf Grognon/Grouchy Smurf. Bontina è Sassette/Sassette Smurfling. Gargamella è Gargamel, Birba si chiama Azrael e in originale è un gatto maschio.