20 Marzo 2017
00:23

‘I motivi per scegliere una donna dell’est’, il post razzista a “Parliamone Sabato”

Fa discutere un “vademecum” sulle fidanzate dell’est europeo apparso nella puntata del 18 marzo del programma di Paola Perego.
A cura di Valeria Morini

Scoppia la polemica sui social, dopo un episodio avvenuto nella puntata del 18 marzo della trasmissione "Parliamone sabato" su Rai1. Al centro del polverone, un discutibile cartello apparso nel corso di un dibattito sulle relazioni tra uomini italiani e donne dei Paesi dell'est. Nel programma condotto da Paola Perego, il tema è stato affrontato con diversi ospiti in studio, fra i quali l'ex Miss Italia Manila Nazzaro, il direttore di Novella 200 Roberto Alessi e l'attore Fabio Testi. All'apparizione della grafica "I motivi per scegliere una fidanzata dell'est", secondo la Perego proveniente da Internet, ecco che si è scatenato il putiferio.

Le motivazioni segnalate sono le seguenti:

1) Sono tutte mamme, ma dopo aver partorito recuperano un fisico marmoreo; 2) Sono sempre sexy, niente tute né pigiamoni; 3) Perdonano il tradimento; 4) Sono disposte a far comandare il loro uomo; 5) Sono casalinghe perfette e fin da piccole imparano i lavori di casa; 6)Non frignano, non si appiccicano e non mettono il broncio.

Un vademecum, insomma, impregnato di sessismo e luoghi comuni razzisti, che incomprensibilmente ha trovato spazio in un programma televisivo.

"I motivi per scegliere di non guardare la Rai", esplode la satira sulla chiusura di 'Parliamone sabato'
"I motivi per scegliere di non guardare la Rai", esplode la satira sulla chiusura di 'Parliamone sabato'
77.267 di Spettacolo Fanpage
Chiuso "Parliamone sabato" dopo la gaffe delle "donne dell'Est", lo annuncia Lucio Presta
Chiuso "Parliamone sabato" dopo la gaffe delle "donne dell'Est", lo annuncia Lucio Presta
'Parliamone sabato' e la polemica sulle donne dell'Est, la Rai si scusa: "Errore folle e inaccettabile"
'Parliamone sabato' e la polemica sulle donne dell'Est, la Rai si scusa: "Errore folle e inaccettabile"
Lascia un commento!
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni