Heather Parisi dimostra ancora una volta di possedere le capacità anche linguistiche per diventare a tutti gli effetti uno dei personaggi chiave di questa edizione del serale di Amici 2018. Attraverso un video caricato sugli account ufficiali del talent show. La ballerina e coreografa fa sapere di non avere appezzato alcuni degli interventi della commissione esterna, riferendosi in particolare a Marco Bocci e Simona Ventura:

Ho paura che sta subentrando una sorta di parac***mo. Io non posso credere che Simona Ventura dica ‘quanto è carismatico Biondo’. Quando è tutto il contrario. O non capisce il significato della parola carisma, oppure sta mentendo. Non può dire che Biondo è carismatico. Ma poi Bocci che dice ‘Valentina è sensuale’ quando era solo terrorizzata e aveva gli occhi spaventati e stava guardando la coreografia dell’altra ballerina.

Aveva già attaccato la commissione interna

Heather Parisi aveva già attaccato la commissione interna, composta dagli insegnanti che hanno seguito i ragazzi di Amici durante tutta la durata dell’anno scolastico. La ballerina e coreografa non aveva apprezzato i giudizi negativi espressi nei loro confronto e, a suo avviso, troppo veementi: “Quasi tutti i professori hanno un modo aggressivo, cattivo e offensivo nei confronti dei ragazzi, soprattutto quando tocchi anche l’argomento fisico. Questo è orribile!Io mai nella mia vita, da Robert Steiner a Baryšnikov, mai nessun professore o maestro mi ha trattato come io ho visto sabato scorso. Non esiste quel comportamento nei confronti dei ragazzi, a me così non piace".

I componenti della giuria esterna di Amici 2018

La commissione esterna di Amici 2018 è composta da 6 differenti artisti già famosi in Italia e accreditati come tra i migliori nel loro campo. Maria De Filippi ha voluto che a giudicare i ragazzi dello show fossero Simona Ventura, Heather Parisi, Ermal Meta, Marco Bocci, Giulia Michelini e Alessandra Amoroso. La stragrande maggioranza della commissione, forse a esclusione solo della Parisi, si è dimostrata essere particolarmente tenera nei confronti degli allievi in gara.