14 Ottobre 2013
11:11

“Josh ucciso dalla schizofrenia”, Gordon Ramsey: “Sono devastato”

Gordon Ramsay si è unito al cordoglio per la morte dell’ex concorrente di Masterchef Josh Marks. Appare ormai certo che l’uomo si sia suicidato a causa del disturbo psichico di cui soffriva.
A cura di Laura Balbi

Si prova a far luce sulla morte di Josh Marks che due giorni fa si è suicidato con un colpo di pistola sparato alla testa. L'uomo è stato ritrovato nella sua casa di Chicago, e pare che il motivo del gesto sia riconducibile al disturbo psichico di cui soffriva. Secondo quanto riporta Aceshowbiz Josh Marks non riceveva cure adeguate per la schizofrenia, disturbo da cui soffriva proprio dai tempi della partecipazione al famoso talent show per aspiranti chef (come ha anche confermato sua madre dopo il terribile gesto). Il dolore per la perdita di Josh espresso anche via Twitter dal suo mentore Gordon Ramsay, che scrive:

Ho appena appreso la notizia devastante su Josh Marks. Il mio pensiero va alla sua famiglia e ai suoi amici in questo tragico momento.

Nel periodo della finale di Masterchef 2012 fu diagnosticato il disturbo bipolare a Josh Marks, una diagnosi poi modificata in schizofrenia nell'ultimo periodo. La casa di produzione di Masterchef, la Fox ha espresso il suo cordoglio per la morte della star definendolo come un talento incredibile. A intervenire sulla vicenda della tragica morte anche la madre di Josh che conferma la schizofrenia del figlio ed ammette che alcuni dei suoi deliri erano incentrati sull'ossessione per Gordon Ramsay, motivo per il quale fu arrestato nel luglio scorso.

Arrestato Josh Marks:
Arrestato Josh Marks: "Gordon Ramsey mi ha posseduto e trasformato in Dio"
Usano gli Smiths senza permesso: Morrissey vince la causa contro Gordon Ramsey
Usano gli Smiths senza permesso: Morrissey vince la causa contro Gordon Ramsey
Gordon Ramsay sfoggia il fisico alle Hawaii:
Gordon Ramsay sfoggia il fisico alle Hawaii: "Il segreto è negli asparagi"
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni