152 CONDIVISIONI
13 Agosto 2021
13:04

Giulio Golia omaggia Nadia Toffa: “Voglio ricordarti come un angelo giocherellone”

Nel secondo anniversario dalla sua scomparsa, l’amico e collega Giulio Golia ricorda Nadia Toffa, la giornalista de Le Iene morta il 13 agosto 2019 in seguito alla battaglia persa contro un tumore al cervello. “Sono passati già due anni”, scrive Golia che non può credere che il tempo l’abbia portata via. Non per lui, che ha il suo ricordo vivido mentre condividevano sorridenti e giocosi il bancone del programma.
A cura di Giulia Turco
152 CONDIVISIONI

Giulio Golia ricorda Nadia Toffa nel giorno del secondo anniversario dalla sua scomparsa. La giornalista de Le Iene è morta il 13 agosto del 2019 dopo una dura battaglia contro un tumore al cervello, lasciando un vuoto enorme nella tv italiana. I ricordi nella mente del collega e amico Giulio Golia sono ancora vividi e lampante è l'affetto per tutt'oggi prova per lei e per quello che è stata: un esempio di positività e leggerezza che trasmetteva a tutti coloro che la circondavano: "Sono passati già due anni", scrive Golia su Instagram pubblicando uno scatto con Nadia dietro al bancone del programma. "Ma io voglio continuare a ricordarti così: come un angelo giocherellone….MANCHI. L'orso buono", si firma il giornalista come Nadia amava chiamarlo affettuosamente.

Le Iene ricordano Nadia Toffa

"Due anni senza di te", scrive la redazione de Le Iene ricordando il triste anniversario della scomparsa. Poche parole, quelle che servono per non dimenticare una donna dall'enorme potenziale non solo professionale, ma in primis umano, che ha regalato un esempio di forza e di coraggio combattendo il male con il sorriso. Alessia Marcuzzi commenta il post lasciando un cuore rosso, poi condivide lo scatto di meravigliosi fiori rosa, con una dedica: "Per te". La Iena Nina Palmieri le dedica un dolce omaggio in ricordo della loro amicizia: "Quanta forza Sei. Grazie sempre, ragazza. UBUNTU…", scrive a corredo di uno scatto di Nadia che mostra un enorme sorriso e un pollice rivolto verso l'alto. "Non mollo, qui si tiene duro come sempre! Mi conosci", le scriveva nei messaggi che Nina Palmieri le inviava durante la sua lotta alla malattia.

Due anni dalla scomparsa di Nadia Toffa

La sua scelta di parlare apertamente della malattia, come di un dono che le ha dato l'occasione di valorizzare ciò che conta nella vita, coincide con una retorica di una battaglia leggera, quella del sorriso, con cui Nadia ha scelto di affrontare gli ultimi mesi della sua vita. La decisione de Le Iene di dar voce alla "spettacolarizzazione" del suo dolore è stata parecchio discussa e non da tutti apprezzata, ma era quello che Nadia desiderava: che la sua esperienza potesse veicolare un messaggio per tanti. Lo sapeva bene la mamma Margherita Rebuffoni che dopo la sua scomparsa ha dato vita ad un fondazione in suo omaggio, che dà il suo contribuito alla lotta contro la malattia.

152 CONDIVISIONI
Nadia Toffa, il suo calvario e le lacrime di Silvia Toffanin. La madre:
Nadia Toffa, il suo calvario e le lacrime di Silvia Toffanin. La madre: "Voleva vivere"
Due anni senza Nadia Toffa, ma il suo ricordo resta indelebile anche fuori dalla tv
Due anni senza Nadia Toffa, ma il suo ricordo resta indelebile anche fuori dalla tv
Oggi i 42 anni di Nadia Toffa, la mamma:
Oggi i 42 anni di Nadia Toffa, la mamma: "Non amava i compleanni", il regalo che avrebbe voluto
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni