29 Dicembre 2013
10:00

“Game of Thrones” è la serie più scaricata illegalmente nel 2013

Così come avvenne nel 2012, è ancora “Game of Thrones – Il Trono di Spade” ad essere la serie tv più scaricata illegalmente sul web. Al secondo posto c’è la stagione conclusiva di “Breaking Bad”, terzo posto per la quarta serie di “The Walking Dead”.

"Game of Thrones – Il Trono di Spade" è ancora la serie più scaricata illegalmente, anche per il 2013. E' per il secondo anno di fila che la serie, tratta dai romanzi fantasy di George R.R. Martin, è in testa a questa "disonorevole" classifica resa nota da "The Independent", con ben 5.9 milioni di download per un singolo episodio. Non è stato il chiacchierato episodio "Le piogge di Castamere" che include il colpo di scena delle "Nozze Rosse", ma quello finale "Mhysa" a raggiungere la cifra record di download, superando quello che nel 2012 è stato l'episodio più scaricato, "Valar Morghulis", fermo a 4.2 milioni di download.

I download illegali nel 2013 sono risultati un terzo dell'audience complessivo di una serie televisiva. Ma se confrontiamo i dati ufficiali d'ascolto Usa con i download illegali in worldwide, episodio per episodio, scopriamo che il numero dei secondi eguaglia i primi quasi sempre. Tra le serie più scaricate, dopo "Game of Thrones, c'è "Breaking Bad", la serie che si è conclusa a settembre 2013 con 4.2 milioni di download per l'episodio finale "Felina". Al terzo posto "The Walking Dead" (3.6 milioni di dowload), segue "The Big Bang Theory" (3.4 milioni), "Dexter" (3.1m), "How I Met Your Mother" (3m), "Suits" (2.6m), "Homeland" (2.4m), "Vikings" (2.3m), "Arrow" (2.2m).

Game of Thrones domina gli ASC Awards, i premi per la migliore fotografia
Game of Thrones domina gli ASC Awards, i premi per la migliore fotografia
Il sequel di Game of Thrones su Jon Snow: Kit Harington di nuovo protagonista
Il sequel di Game of Thrones su Jon Snow: Kit Harington di nuovo protagonista
Game of Thrones 4, la prima manda in tilt il network
Game of Thrones 4, la prima manda in tilt il network
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni