video suggerito
video suggerito

Funerali di Letizia Leviti sulle note di Vasco e Battiato, i disegni dei figli sulla bara

Una rosa rossa con i disegni dei tre figli sulla bara al centro della Chiesa, lacrime e tanto dolore ai funerali di Letizia Leviti, morta a soli 45 anni a causa di una malattia. Il marito Giovan Battista Varoli è stato avvolto dal calore di almeno 500 persone, accorse per lasciare l’ultimo saluto alla nota giornalista di Sky Tg24.
6.051 CONDIVISIONI
Immagine

Si sono tenuti il 24 luglio i funerali della giornalista di Sky Tg 24 Letizia Leviti, nella chiesa di San Nicolò a Bagnone, gremita da almeno 500 persone. Il marito Giovan Battista Varoli ha lasciato una rosa rossa e cinque fogli con i disegni dei tre figli sulla bara di legno chiaro portata a braccia all'uscita dell'abitazione nel centro storico. La cerimonia, officiata dai parroci don Marco Giuntini e don Piero Cantoni, è stata resa particolarmente emozionante dai due brani musicali scelti dalla nota giornalista, alternati ai classici canti di rito: uno di Franco Battiato e alla fine della funzione uno di Vasco Rossi. Il discorso commovente di Letizia, il suo testamento morale prima di morire, è stato fatto ascoltare ai suoi concittadini e a tutti gli amici.

Le sue parole hanno colmato per un attimo il vuoto di un silenzio straziante e del dolore insopportabile di chi adesso dovrà affrontare la vita senza di lei: "Io ho avuto da Dio tanto, non potevo chiedere di più. Non bisogna essere tristi. senso della vita è solo l'amore che spinge a fare le cose migliori". Ai funerali di Letizia Leviti erano presenti il sottosegretario alla Giustizia Cosimo Maria Ferri, il sindaco di Firenze Dario Nardella, l'ex direttore di Sky Tg 24 Emilio Carelli, i giornalisti del network Andrea Bonini e Carlo Imbimbo, il procuratore della Repubblica di Massa, Aldo Giubilaro e i sindaci lunigianesi Mastrini, Manenti, Folloni, Bellesi. Le foto sono state pubblicate dal quotidiano La Nazione.

L'ultimo messaggio straziante di Letizia Leviti

Il nostro lavoro é la verità, dobbiamo essere onesti intellettualmente, sempre. È molto importante riconoscere le cose più importanti della propria vita. Non trascurate le vostre famiglie, il lavoro non deve dominarci, nemmeno la malattia deve dominarci. È importante sapere amare la propria famiglia, il proprio lavoro, i propri amici e nemici. Arrabbiarsi, ma amare. Il senso della vita é solo l'amore, che spinge a fare le cose migliori nel corso della vita. E quando succede una cosa come quella accaduta a me é bello sentirsi pieni, in pace con il mondo, sentire che si sia fatto quello che si voleva fare con sincerità, anche pagando un prezzo.

È l'ultimo messaggio di Letizia Leviti, giornalista di SkyTg24 scomparsa all'eta' di 45 anni a causa di una malattia, durata due anni. Ha lasciato il marito e tre figli piccoli. Con un messaggio, anzi un audiomessaggio, ha scandito ciò che è apparso a tutti gli effetti un testamento morale, che ha scatenato numerosi i messaggi di cordoglio, specie sui social network. Ne ha dato annuncio su Twitter l'ex direttore del telegiornale, Emilio Carelli, che ha scritto: "Addio Letizia LEVITI, amica meravigliosa, collega di grande talento. Resterai sempre nei nostri cuori @SkyTG24″.

6.051 CONDIVISIONI
autopromo immagine
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni
api url views