Dopo la notizia del ritorno di ‘Beverly Hills 90210', i nostalgici degli anni '90 hanno cominciato a cullare la speranza di rivedere in tv anche altre serie televisive di successo. Tra i ritorni caldeggiati c'è quello di ‘Friends‘. In questo caso, però, gli estimatori delle vicende di Rachel, Monica, Phoebe, Joey, Chandler e Ross dovranno rassegnarsi. L'operazione revival non andrà in porto.

Le dichiarazioni di Marta Kauffman

La serie è stata ideata da David Crane e Marta Kauffman. Quest'ultima, in un'intervista rilasciata a Rolling Stone, ha chiarito perché non ci saranno nuovi episodi: "Ci sono diverse ragioni. La prima è che la serie si riferisce a quel periodo della tua vita in cui consideri gli amici come la tua famiglia. Quel periodo è ormai passato. Tutto ciò che faremmo sarebbe mettere di nuovo insieme questi sei attori ma il cuore della serie non ci sarebbe più. La seconda è che non so quanto un revival sia un bene. La serie è andata bene, le persone la amano. Una reunion potrebbe solo deludere".

Il segreto del successo di ‘Friends'

Secondo Marta Kauffman, a garantire il successo di ‘Friends', è stata l'atmosfera familiare, carica di amore, in cui lo spettatore si sentiva protetto anche quando attraversava momenti difficili. Ancora oggi, infatti, tantissimi spettatori sostengono di aver trovato nella serie, un porto sicuro durante tempestose vicende private. Inoltre, ha svelato di aver capito che quella serie avrebbe rappresentato qualcosa di speciale, quando ha visto per la prima volta il cast riunito attorno al tavolo della caffetteria.

Come sono stati selezionati gli attori

Infine, ha svelato come sono stati selezionati gli attori della serie. Ecco come è nato il cast delle meraviglie: "Pensavamo che Courteney Cox potesse interpretare Rachel. Ma lei stessa ci disse: ‘No, io devo essere Monica'. Matthew Perry è stato uno dei primi nomi sulla nostra lista, ma stava facendo un'altra serie e perciò abbiamo fatto un'offerta a un altro attore. Fortunatamente ha rifiutato e siamo ritornati da Matthew. David Schwimmer aveva fatto un provino con noi l'anno precedente per un'altra serie e lo avevamo in mente quando abbiamo scritto il personaggio di Ross".