Fabio Fazio è sempre più vicino all'addio dalla Rai. Il conduttore di Che Tempo che Fa e del suo spin off domenicale Che Fuori Tempo che Fa ha parlato in modo allusivo ma chiaro alla sua situazione durante la penultima puntata stagionale del suo programma, oramai storico, di Rai3. Il conduttore ha infatti esortato l'azienda di servizio pubblico a fare qualcosa per dimostrare di volerlo trattenere, forte di una frase che aveva già pronunciato nelle scorse settimane, ovvero di non volersi sentire come un costo per l'azienda, ma semmai come un valore:

Ragazzi, di più non si può fare! Io le ho tentate tutte per rimanere. Adesso fate voi…

Il tutto pronunciato con un sorriso solo apparentemente serafico. Si tratta di parole che fanno emergere un silenzio tra le due parti preoccupante, soprattutto per gli appassionati del programma che Fazio conduce da anni su Rai3. D'altronde le possibilità di un addio all'azienda sono più che consistenti, in considerazione di due fattori: le polemiche sull'ipotesi di un tetto ai compensi per gli artisti Rai, che Fazio come altri suoi colleghi hanno ritenuto inaccettabile; le sirene di una possibile offerta proveniente da La7, che con l'ingaggio di Andrea Salerno in qualità di direttore generale potrebbe fare un importante cambio di passo nella prossima stagione.

Fazio, Giletti, Angela: i possibili addii

Il punto sostanziale delle divergenze tra il conduttore e la Rai non sembrano essere solo quello i soldi, per quanto l'ingaggio di Fazio sia importante, visti i 2 milioni di euro a stagione da lui percepiti. Tutto gira proprio attorno alla polemica del tetto ai compensi per gli artisti, criticato sia da parti interessate che disinteressate, perché colpevole, qualora dovesse essere applicato, di creare chiare disparità sul mercato e di penalizzare l'azienda in maniera assoluta. Al pari del conduttore di Che Tempo che Fa ballano anche altri nomi importanti come Giletti, che nel chiudere l'Arena due settimane fa aveva detto che non sapeva quando e dove avrebbe rivisto il suo pubblico e Alberto Angela, per molti pronto a trasferirsi a Sky o Discovery. Viste le recenti dimissioni del direttore generale Campo Dall'Orto, il profilo della Rai della prossima stagione non ha alcun tratto di certezza e si delineerà solo nelle prossime settimane.