Domenica 16 dicembre, l'ultima parte di Non è l'Arena si è concentrata sul tanto atteso reportage di Fabrizio Corona sul suo raid nel bosco della droga di Rogoredo, la più grande area di spaccio di Milano e una delle più vaste d'Europa, che gli è costato un'aggressione da parte di alcuni venditori di stupefacenti. Con un twist degno di Barbara D'Urso, però, Massimo Giletti è passato dalla cronaca al gossip, chiudendo il segmento su Corona con un'intervista allo stesso Fabrizio sulla fine della love story con Asia Argento. Ed è così che per la prima volta scopriamo che l'attrice lo avrebbe lasciato tramite un semplice messaggio… e una canzone di Piero Ciampi.

Corona nega l'accordo economico con la Argento

All'inizio Corona ha spezzato una lancia in favore di Asia, travolta nell'ultimo anno da una serie di drammi personali: "Siamo due persone accompagnate dal dolore. Sfido chiunque ad essere ancora forte come lei dopo quello che è successo. Il caso Weinstein, la morte del compagno, l'accusa di molestie da Jimmy Bennett. Penso che affrontare il suicidio del tuo compagno sia una delle cose più dure che esistano". Poi, si è infuriato nel parlare del presunto accordo economico secondo cui avrebbe pagato la Argento 100mila euro per fingersi la sua fidanzata. Una circostanza che Corona smentisce totalmente.

La cosa grave sono le cosiddette fake news che vengono lanciate dai giornalisti. Un sito come Dagospia ha scritto che tra me e Asia Argento c'era un contratto da 100mila euro, e il bello è che tutti i principali giornali hanno ripreso la notizia. Ma ti sembra che possa esserci un contratto tra me e l'Argento? Ma prima di scriverlo i giornalisti lo verifichino. È una roba vergognosa! Lì si parla di cose organizzate, di soldi… Poi è normale che per le cose che abbiamo fatto abbiamo preso dei soldi, ma lì c'è scritto che io le ho dato 100mila euro per fidanzarci per finta.

Perché non ci sarebbe alcun contratto con Asia: le prove

A confermare la versione dei fatti di Corona (e della stessa Argento, che ha negato a sua volta l'esistenza di un contratto) sarebbe un ben preciso particolare. I due, infatti, avevano realizzato un servizio fotografico ad alto tasso di sensualità per il settimanale Chi, mai pubblicato: "Se ci fosse stato quel famoso accordo, il servizio, ben pagato, sarebbe uscito. Le foto non sono mai uscite perché dopo quel servizio sono successe due o tre cose che hanno fatto interrompere la storia e non aveva più senso far pubblicare le foto. Se avessimo fatto un accordo sarebbero uscite le foto, avremmo finto per altre due settimane e poi avremmo annunciato la rottura". Giletti ha quindi mandato in onda due video tratti dal backstage dello shooting in questione. "Non ho dato queste immagini per violare l'intimità di Asia", ha dichiarato Corona, "ma per far capire che non c'era niente di finto".

Come Asia Argento ha lasciato Corona

Corona e Asia si sarebbero lasciati, dice lui, in quanto "simili dal punto di vista umano e come sensibilità", ma provenienti "da due mondi diversi. Lei viene dal mondo del cinema, più autoriale, di nicchia. Asia è la donna più intelligente che abbia mai conosciuto". Poi, finalmente, la rivelazione sulla modalità semplicemente geniale con cui l'attrice gli ha dato il benservito.

Penso che come mi ha lasciato Asia Argento sia una delle cose più belle mai esistite. Io penso che se facciamo vedere questa cosa, milioni di ragazze lasceranno i fidanzati esattamente come lei ha lasciato me. Non vuole essere una violazione della privacy, ma una cosa ironica che ti fa capire la genialità di una persona. Saranno state le sette, le sei e mezza di sera. Lei mi manda un messaggio e mi dice: ‘Addio'. Nel messaggio c'è un video, è una canzone di uno che non conosco, che conosceranno i più grandi studiosi della musica italiana: Piero Ciampi. Io di Ciampi conoscevo il Presidente…

Adius, la canzone di Piero Ciampi con cui Asia ha mollato Corona

Il brano in questione è "Adius", che il cantautore e poeta livornese scrisse negli anni 70 riadattando un'altra sua canzone (“L’Assenza è un Assedio” ), ma che uscì postumo nel dico del 1990 "L'album di Piero Ciampi".  Il testo si conclude con… indovinate un po'? Una bella serie di "Ma vaff…". Sotto la canzone completa, per tutte le ragazze desiderose di mollare il fidanzato in modo originale.